Venerdì 15 marzo XI edizione di Unistem Day: Urbino con Roberto Burioni sul tema “La scienza e le bugie”

il particolare arredamenti
Biondi
rte
Rosalba Cagli
edil 4
Biondi
Biondi

Continua il lungo e affascinante viaggio della ricerca a partire dalle cellule staminali, che festeggia quest’anno la sua undicesima edizione. Venerdì 15 marzo, 99 atenei e centri di ricerca in 15 Paesi nel mondo in 4 continenti daranno vita in contemporanea a Unistem Day, il più grande evento di divulgazione scientifica dedicato agli studenti delle scuole superiori. Coordinano l’evento la professoressa della Statale di Milano e Senatrice a vita Elena Cattaneo con il team di UniStem, il Centro di ricerca sulle Cellule staminali dell’Università degli Studi di Milano. Quest’anno per la prima volta, UniStem Day diventa un evento mondiale accogliendo l’Australia, la Colombia e Singapore con i loro centri di ricerca e per la prima volta organizza l’evento con la collaborazione di Fondazione TIM, attiva nella valorizzazione della progettualità applicata all’educazione, all’istruzione e alla ricerca scientificaAnche quest’anno l’Università di Urbino sarà tra gli atenei protagonisti dell’evento: alle ore 9 nell’Aula Magna dell’Area “Paolo Volponi” in Via Saffi 15, l’apertura della giornata da parte dei docenti Maria Cristina Albertini e Ferdinando Mannello che dopo il saluto del rettore Vilberto Stocchi coordineranno i contatti con gli altri atenei per poi introdurre l’intervista via skype che il professor Orazio Cantoni, Direttore del Dipartimento di Scienze Biomolecolari, terrà con il professor Roberto Burioni, docente di Microbiologia e Virologia dell’Università San Raffaele di Milano. Tema dell’intervista “La scienza e le bugie”. Nato nel 2009 a Milano da un’idea della Prof.ssa Elena Cattaneo, l’evento consolida con l’undicesima edizione la sua dimensione internazionale, raggiungendo il numero record di 15 paesi coinvolti, a testimonianza del crescente interesse verso la scienza e la ricerca scientifica. Protagonisti della giornata saranno circa 30.000 studenti, che attraverso seminari, tavole rotonde, attività di laboratorio ma anche momenti teatrali e giochi potranno osservare da vicino i tanti volti del mondo della ricerca scientifica. L’evento vuole quindi essere motivo di coinvolgimento, ispirazione e, perché no, divertimento. Innovazione tecnologica, le ultime scoperte nel campo delle cellule staminali e le fake news: questi alcuni dei temi che verranno affrontati nel corso della giornata. Tutti i Paesi partecipanti nel 2019: Australia, Austria, Colombia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Singapore, Svezia, Ungheria

UniStem Day è online all’indirizzo www.unistem.it su FacebookTwitter e Instagram. #unistem2019.

Uniurb
Frescina
original-ceramiche
meme
Biondi
ercolani
Bella Ischia