Frontone: inaugurata la nuova cabinovia del monte Catria

il particolare arredamenti
Biondi
edil 4
Biondi
Rosalba Cagli
rte
Biondi

Finanziata dalla Regione Marche, è un impianto innovativo che consente di salire fino alla cima del Catria, a quota 1.400 metri. Dal paese di Frontone direttamente sulle piste di sci in 20 minuti

Taglio del nastro oggi della nuovacabinovia del Monte Catria: erano presenti il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, il vice presidente del Consiglio Regionale, Renato Claudio Minardi, il sindaco di Frontone Francesco Passetti e i responsabili della società che gestisce l’impianto, Michele Oradei e Mirco Ravaioli. La nuova infrastruttura, realizzata grazie a finanziamenti della Regione Marche per 1 milione 400 mila euro, renderà più sicura, comoda e veloce la salita da Frontone direttamente sulle piste di sci. “Questo progetto – è intervenuto il Presidente Luca Ceriscioli – consente di garantire sul Monte Catria attività e servizi per 365 giorni all’anno. Un altro investimento strategico della giunta regionale che rende coerente le nostre azioni di sviluppo che puntano al rilancio delle aree interne. Un anno fa, infatti, abbiamo inaugurato la seggiovia triposto di ultima generazione finanziata interamente dalla Regione Marche (investimento pari a 590mila euro) con fondi destinati agli impianti a fune. I nostri obbiettivi sono: creare le condizioni affinchè la montagna possa esprimere al massimo tutte le potenzialità, mettere i residenti nella condizione di restare, soprattutto i giovani, per i quali il lavoro è una discriminante fondamentale”. “Ho sempre creduto nella potenzialità del Monte Catria seguendo da vicino la nascita del progetto e il suo sviluppo fino a sostenerlo in Regione. – ha dichiarato il vice Presidente del Consiglio regionale,Renato Claudio Minardi -. L’obiettivo era catalizzare gli investimenti giusti sul territorio per dare vita alla bellissima realtà di oggi. Dopo l’inaugurazione della seggiovia triposto di circa un anno fa, ci troviamo a festeggiare un nuovo traguardo: il frutto di un lavoro di squadra che mi rende particolarmente fiero poiché produce ottimi risultati non soltanto per il Monte Catria ma per tutto il territorio circostante. Questo progetto ha la capacità di fare crescere il turismo delle aree interne tutto l’anno e di creare occupazione. Il nuovo impianto rafforza il turismo del territorio del nord delle Marche ed è un esempio delle azioni di strategia turistica regionale nell’ambito del brand parchi e natura. Il progetto di sviluppo si realizza attraverso il finanziamento pubblico della Regione Marche ma anche grazie alla capacità imprenditoriale e agli investimenti intrapresi dai privati“.

L’impianto permetterà di salire da frazione Caprile fino alla cima del Catria, a 1400 metri. Il sistema pulsé garantirà la salita in circa 20 minuti con un dislivello di poco meno di 900 m ed una lunghezza di linea di 2 km. L’impianto è dotato di 98 confortevoli cabine chiuse biposto con seduta, e spazio esterno per alloggiare gli sci più gancio per trasportare le bici in alta quota. Il tempo di percorrenza è prestabilito e non si avranno interruzioni.

L’amministrazione comunale è orgogliosa– evidenzia il sindaco Francesco Passetti– di vedere completato il tassello più importante del progetto di sviluppo del comprensorio del Catria. L’intervento è stato realizzato grazie a un grande lavoro di squadra che ha coinvolto amministratori e tecnici di comune, provincia e regione, in particolare il vice Presidente Minardi che ha sempre seguito e sostenuto il progetto. Poi ancora l’ente di uso civico proprietario delle aree ‘Università degli Uomini Originari di Frontone’ e i gestori della cabinovia, che hanno offerto un supporto determinante sia nel corso della progettazione che dell’esecuzione dei lavori e durante le operazioni di collaudo”.

Siamo soddisfatti ed orgogliosi di quanto realizzato – spiegano i gestori Michele Oradei Mirco Ravaioli – è stato portato a termine un altro stralcio, forse il più importante, del progetto di sviluppo della stazione montana del Catria. Si è proceduto, inoltre, all’ammodernamento sia della stazione a valle che a monte. Nuove stazioni di imbarco e sbarco: al momento della salita e della discesa dei passeggeri l’impianto rallenterà per facilitare l’azione in massima comodità. Grazie all’inizio dei lavori di messa in sicurezza delle piste, gli sciatori potranno godere dell’allargamento delle piste Cotaline e Direttissima, entrambe servite dalla nuova seggiovia triposto. Oltre 50 i centimetri di neve battuta. Per i più piccoli, invece, il Kinderland Adventure Park, l’unico parco giochi tematico sulla neve a 1400 metri delle Marche e nel rifugio Monte Catria Cotaline sono disponibili sette camere con 30 posti letto per trascorrere la notte e un ristorante dove assaporare l’ottima cucina marchigiana”.

Non sono mancate alcune polemiche in occasione dell’inaugurazione: un nutrito gruppo di cittadini ha ricordato ai politici la situazione dell’ospedale “Celli” di Cagli e le critiche al nuovo Piano Sanitario Regionale.  

 

Biondi
Bella Ischia
original-ceramiche
Frescina
meme
ercolani