Urbino: carabinieri sequestrano 113 piante di cannabis. L’uomo: “Tutto lecito”

Biondi
mcdonalds
rte

Denunciato un trentenne del luogo, che sostiene di coltivare la cannabis light per scopi leciti

Sequestrate 113 piante di cannabis con un’altezza che variava dagli 80 ai 120 centimetri oltre a circa 80 chili di marijuana conservata in contenitori di plastica e barattoli di vetro. E’ l’incredibile quantitativo di droga che i carabinieri di Urbino hanno trovato in un’abitazione poco distante dal centro storico di Urbino trasformata in una vera e propria struttura chiusa a più livelli, con stanze insonorizzate, dove si svolgevano le varie fasi dei preparazione della marijuana. Denunciato un trentenne del luogo, che ha sostenuto di coltivare la cannabis light per scopi leciti. Ad accertarlo saranno le analisi che dovranno individuare la percentuale di principio attivo (thc fino a 0,6% è il limite consentito). Gli investigatori, che stanno vagliando anche i canali di vendita, ipotizzano che il materiale sia legale solo in parte. Sequestrati anche 10 grammi di hascisc, e poi lampade alogene, essiccatore, bilancino di precisione, vari attrezzi.

 

 

edil 4
il particolare arredamenti