Alessandro Cordella: “Ho messo alla prova me stesso ed è stato un successo/viaggiare per divertirsi e imparare una nuova lingua”

edil 4
rte
Rosalba Cagli
il particolare arredamenti
Biondi
Biondi
Biondi

Alessandro Cordella, studente dell’Istituto Tecnico economico “G. Celli “ di Cagli, ha superato una dura selezione per trascorrere un periodo di studio all’estero

Sono partito lo scorso agosto per un periodo di studio in Repubblica Ceca, a Slany’, nel distretto di Kladno, nella Boemia centrale, ho vissuto in una famiglia ospitante e ho frequentato un liceo, il Gymnazium Vaclava Benese Trebizskeho ve Slanem, per me è stata un’esperienza straordinaria che mi ha dato tantissime soddisfazioni. Ho voluto stravolgere la mia vita, affrontando un viaggio in un paese sconosciuto, da solo, mettendo alla prova me stesso per uscire dalla routine con lo scopo di imparare una lingua e una cultura nuova. Ho pensato che era arrivato il momento per me di affrontare un cambiamento che potesse portarmi ad essere indipendente, in grado mettermi in gioco; ho deciso per questo motivo di tentare di vincere una borsa di studio per un soggiorno all’estero con l’associazione Onlus “Intercultura”. La scelta è ricaduta proprio su questa associazione perché a mio parere è la più adatta per intraprendere un percorso educativo in grado di portare ad una crescita effettiva, infatti da anni migliaia di giovani decidono di partire per questo tipo di esperienza con loro.

Purtroppo i numeri di posti a disposizione erano limitati, dopo essermi iscritto nel sito online ed aver espletato tutte le pratiche necessarie, mi sono recato nella sede provinciale di Intercultura per affrontare un test psicologico e poi un colloquio orale, dopo circa due settimane ne ho conosciuto l’esito, dopodiché alcuni volontari sono venuti a casa mia per spiegarmi cosa avrei dovuto fare da lì in avanti. Due mesi dopo, il 22 febbraio, mi arrivò l’email con l’esito finale e da quel giorno fui pienamente cosciente che da lì a qualche mese qualcosa sarebbe cambiato.to Tecnico ec

Non potevo immaginare che da un posto così piccolo come il mio paese, Cagli, ce l’avrei fatta tra migliaia di ragazzi da tutta Italia che volevano partire, per me questa è stata la prima soddisfazione tra le tante nel mio cammino. Devo ammettere  che all’inizio non è stato facile, soprattutto in famiglia: mi sono dovuto abituare alla cultura e alle abitudini delle persone con cui avrei passato i successivi mesi, ad una scuola nuova piena di ragazzi che non conoscevano la mia lingua e viceversa, con le lezioni tutte in lingua ceca!  Nonostante tutto sono sempre riuscito ad andare avanti e ad apprezzare anche le piccole cose. E’ stato un percorso fantastico che è iniziato a settembre 2017 e che è terminato lo scorso 6 dicembre, ho imparato tanto, ho conosciuto una nuova lingua, una cultura e tantissimi ragazzi che come me hanno intrapreso un lungo viaggio alla ricerca di un’avventura, sono orgoglioso dei risultati ottenuti e consiglio a tutti i ragazzi di partire per affrontare un viaggio che vi formerà sia dentro che fuori.

Alessandro Cordella, studente dell’Istituto Tecnico economico “G. Celli “ di Cagli
original-ceramiche
METAURO-GOMME
Bella Ischia
Biondi
ercolani
meme
Frescina