Lettera in redazione: “Trascinare la Giornata della Memoria nella polemica politica, significa immiserirla e svilirne il valore”

rte
mcdonalds
Biondi

Giornata della Memoria. Sappiamo di che si tratta, impossibile negarlo. Da qualche anno però, venendo a mancare man mano i Testimoni, si è cominciato l’orribile giochetto, amplificato dai social, di chiederci perché? e per cosa? E per trastullarci meglio l’Olocausto l’abbiamo fatto divenire plurale, gli abbiamo affiancato altro e di più, quasi non lo ritenessimo più bastante in se stesso. Eppure la Giornata della Memoria è il Ricordo che lotta e vince contro l’Oblio. Il Ricordo di un Orrore immane, persino volutamente taciuto da chi se lo vide marchiato a fuoco sulla propria pelle. Il Ricordo dell’unica specie del pianeta che ha inventato la parola razza e ha voluto deliberatamente spendere le proprie energie intellettuali e fisiche per annientare i suoi simili, godendoci pure. Il Ricordo che oggi più che mai è necessario, anzi, indispensabile.

D. D. (Colli al Metauro)
edil 4
il particolare arredamenti