Primo premio regionale del concorso “La Pace” alla scuola dell’infanzia di San Giorgio di Pesaro

Biondi
il particolare arredamenti
Biondi
rte
Rosalba Cagli
edil 4
Biondi

Artisti in erba sognano un mondo di tutti i colori

Mani dei colori dell’arcobaleno, mani che si toccano, si sovrappongono, e bambini che reggono palloncini colorati che si librano in aria, leggeri e innocenti come i loro sogni di pace. E’ il disegno che è valso alla scuola dell’infanzia di San Giorgio di Pesaro il primo premio regionale del concorso “La Pace”. Ieri mattina una delegazione composta da bambini e insegnanti ha partecipato alle premiazioni del concorso “Pace è Volontariato” indetto dalla Regione Marche all’interno delle celebrazioni per la Giornata regionale per la pace e per la prima volta aperto anche alle scuole dell’infanzia, alla Mole Vanvitelliana di Ancona. Una emozione grandissima ed una giornata indimenticabile quella che hanno vissuto i piccoli accolti dai clown dottori de “Il baule dei sogni” che li hanno divertire in attesa di ritirare il primo premio, un assegno di mille euro. “Tutti gli anni – raccontano le insegnanti Monia Barattini, Vittoria Fossi e Carla Pierotti – in occasione della giornata dei diritti dell’infanzia del 20 novembre, lavoriamo al tema dei diritti umani perché rientra nel progetto d’istituto “Bene comune”. Quest’anno in particolare abbiamo scelto di approfondire il diritto alla pace e all’uguaglianza. Quando abbiamo visto il bando di concorso del consiglio regionale abbiamo deciso di partecipare ed abbiamo chiesto ai bambini come poter realizzare l’elaborato richiesto. Abbiamo approfondito – continuano le maestre – l’argomento sulla diversità delle diverse razze arrivando a capire che è solo un fatto esteriore di colore della pelle ma siamo tutte persone con gli stessi diritti. In “circle time” è stato chiesto ai bambini che cosa fosse per loro la pace ed i piccoli hanno dato delle risposte molto significative che abbiamo trasformato in un disegno utilizzando diverse tecniche pittoriche. Sin dal giorno in cui abbiamo saputo di essere i vincitori del concorso quasi non abbiamo dormito per qualche notte, tanta era l’emozione – scherzano le insegnanti”. La motivazione del consiglio regionale delle Marche spiega nel dettaglio il disegno vincitore del primo premio: “Tante mani colorate e dei tasselli quadrati che si dispongono sul foglio a formare la parola pace: è il sipario di un piccolo teatro che si apre all’osservatore come una festa di forme e di colori. Sette bambini che reggono altrettanti palloncini colorati dei colori dell’arcobaleno rappresentano il desiderio di ciascuno di loro di vedere il proprio sogno prendere il volo. Il sogno di fare pace e di regalare un disegno, il sogno di chiedere scusa e di dare un bacino, il sogno di avere qualcuno che giochi con te. I cromatismi e la tridimensionalità dell’elaborato vengono potenziati dalla composizione dei vari elementi illustrati che richiamano per la loro disposizione una sorta di danza della pace, un girotondo quale auspicio di fratellanza e di solidarietà a partire da gesti volontari di altruismo”.

meme
Frescina
original-ceramiche
Bella Ischia
ercolani
Biondi