Lettera in redazione: “Chi può donare il sangue o il midollo lo faccia!”

mcdonalds
rte

Riceviamo e pubblichiamo la lettera della signora Claudia di Colli al Metauro

Caro direttore, nei mesi scorsi mi sono recata a un centro Avis per diventare donatrice ma dagli esami è emerso che purtroppo, a causa di una mia patologia pregressa, non sono risultata idonea. Così ho provato a vedere se potevo diventare donatrice di midollo osseo ma anche in questo caso la patologia mi esclude. Ho sofferto molto di questa impossibilità di donare e mi è venuto spontaneo pensare a quante persone sono nella mia stessa situazione… vorrebbero poter donare ma, per motivi non colpevoli, sono impossibilitate a farlo. Con questa lettera vorrei quindi invitare chi è (ed è stato) più fortunato di me (di noi) e che gode di ottima salute a donare il sangue o il midollo o, perché no, entrambi! È un gesto gratuito ma che può fare davvero la differenza. Quando si dona non viene chiesto a chi vorremmo donare… è come un appuntamento al buio! Ma dall’altra parte c’è un essere umano che grazie a questo piccolo ma grande gesto potrà avere una speranza di sopravvivere o di vivere meglio.

Claudia
il particolare arredamenti
edil 4