Pollegioni (Circolo Nuova Fano): “Scuola media Gandiglio, quanti disagi. E l’Amministrazione non fa nulla”

il particolare arredamenti
edil 4
Rosalba Cagli
Biondi
rte
Biondi
Biondi
Stefano Pollegioni

Apprendo dalla stampa il disagio della scuola media Gandiglio per il guasto all’impianto di riscaldamento e naturalmente non si intende polemizzare. Il guasto fa parte degli imprevisti e può accadere, conto che venga risolto quanto prima anche perché siamo in pieno inverno con temperature molto basse e gli studenti oltre a soffrire il freddo rischiano di ammalarsi. Infatti da quello che si apprende anche oggi molti genitori hanno scelto di non mandare a scuola i propri figli. Al di là di questo fatto straordinario ci sono delle situazioni, riguardanti l’Istituto scolastico, che vanno segnalate.

Mi arrivano segnalazioni di genitori che si lamentano per il fatto che, quando il riscaldamento funziona, la temperatura imposta probabilmente dalla ditta incaricata alla gestione del riscaldamento delle scuole fanesi, sia molto bassa. L’impostazione del timer è di circa 16 gradi. Naturalmente, se così fosse e lo verificheremo, sono temperature che neanche a casa nostra teniamo così basse. Forse mi chiedo se qualcuno deve risparmiare e se l’Assessore Mascarin abbia il controllo della situazione perché se questo risultasse vero confermiamo ancora una volta la totale assenza di questa Amministrazione comunale guidata da un Sindaco che ha probabilmente altro da fare. Parlo, oltretutto, di una struttura ormai vecchia e fatiscente, sia all’interno che all’esterno, che andrebbe ristrutturata a fondo prevedendo fondi economici appositi. Ne beneficerebbero sia gli studenti che andrebbero a scuola più volentieri che gli stessi docenti. Sappiamo tutti che stare in ambienti colpiti dal degrado non aiuta. Infatti, parlando della scuola Gandiglio, si nota un piazzale esterno pieno di buche che quando piove costringe studenti e genitori a fare lo slalom e il salto in alto per superarle sia all’entrata che all’uscita della scuola.

Idem per la parte dietro l’Istituto scolastico quella che da via Mura Malatestiane arriva alla scalinata di viale Colombo. Un tratto in stato di abbandono non asfaltato e pieno di grosse buche che durante le piogge si riempiono formano un lago che si potrebbe percorrere con una barca . Lungo lo stesso tratto assistiamo all’immagine delle ringhiere in metallo della scuola totalmente arrugginite. Non è certo un bel vedere ! quanto ci vuole a far spianare quel percorso ( e coprire così anche le buche all’interno del piazzale della scuola) ? Forse la preoccupazione del Sindaco Seri di perdere la poltrona, tra pochi mesi, lo rende totalmente disattento ai veri problemi di Fano. Ormai non ci rimane che prenderne atto e sperare, tra pochi mesi, in una nuova Amministrazione comunale attenta veramente al bene della città .

Stefano Pollegioni - Circolo Nuova Fano
ercolani
Bella Ischia
Frescina
Biondi
original-ceramiche
meme