Biancani: “Anche la Regione sostiene la raccolta firme per reintrodurre l’educazione civica nelle scuole”

mcdonalds
Biondi
rte

La Regione invita i comuni che ancora non l’hanno fatto ad attivare la raccolta firme. C’è tempo fino al 5 gennaio. «La scuola istituzione fondamentale per insegnare il rispetto degli altri, della legalità, dell’ambiente, dei beni comuni, della diversità»

Sostenere la proposta di legge di iniziativa popolare per reintrodurre l’educazione civica nei programmi scolastici di ogni ordine e grado. E’ l’impegno che chiede alla Giunta regionale la mozione del consigliere regionale Andrea Biancani (Pd) approvata all’unanimità in Consiglio regionale. «La scuola ha un ruolo fondamentale nella formazione e nella crescita dei ragazzi – sostiene Biancani –. E’ il luogo dove per la prima volta un bambino entra a far parte di una comunità, dove si impara il rispetto delle regole e la convivenza civile. I dirigenti scolastici e gli insegnanti sono molto attivi su quelle che sono le nuove emergenze educative, ma temi come il bullismo, il cyberbullismo, la legalità, l’educazione ambientale, il rispetto del prossimo, dei beni comuni, della diversità non sono temi che possono essere legati a progetti una tantum o a iniziative singole. Introdurre in tutte le classi l’ora di educazione alla cittadinanza consentirebbe di dedicare a questi aspetti formativi così urgenti una programmazione annuale e pluriennale, contribuendo a far sentire i ragazzi cittadini attivi e avvicinandoli alle istituzioni». Nella mozione vengono invitati i comuni che non l’hanno ancora fatto ad attivare la raccolta firme in favore della proposta che dovrà raggiungere le 50 mila sottoscrizioni entro il prossimo 5 gennaio. La proposta è sostenuta dall’Associazione nazionale comuni italiani e prevede lo studio della Costituzione, delle istituzioni dello Stato italiano e dell’Unione europea, diritti umani, educazione digitale, educazione ambientale, elementi di diritto e di diritto del lavoro, educazione alla legalità, oltre ai fondamentali principi e valori della società democratica, come i diritti e i doveri, la libertà e i suoi limiti, il senso civico, la giustizia. «L’obiettivo – conclude Biancani – è far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità, diventando cittadini consapevoli e responsabili».

il particolare arredamenti
edil 4