Confcommercio Fano: “Soddisfatti del nuovo regolamento per l’arredo urbano”

Nell’ultima seduta del consiglio comunale di Fano è stato approvato il tanto agognato regolamento sull’arredo urbano. Un regolamento che in principio aveva fatto sorgere non poche polemiche, scatenando l’ira dei commercianti del centro storico ma che, dopo circa un anno, è stato modificato in base alle loro richieste, grazie anche al grande lavoro fatto da Confcommercio che dal primo minuto si è battuta per la realizzazione di regole più fattibili e a misura d’esercente. “Siamo soddisfatti – ha commentato la presidente di Confcommercio Fano, Barbara Marcolini -, alla fine siamo riusciti ad ottenere la quasi totalità delle modifiche richieste e questo è un grande successo che permetterà ai commercianti del centro di lavorare con più serenità”. Tra le modifiche ottenute, quella della revoca dei 3 metri e mezzo di distanza tra tavolini dei locali e la carreggiata, elemento che avrebbe costretto la quasi totalità degli esercenti a rinunciare al servizio all’esterno. Un’altra modifica molto apprezzata è stata quella della revoca dell’obbligo di riporre all’interno dei propri locali tavoli e sedie alla fine della giornata. Proroga invece per quanto riguarda il periodo di adeguamento alla nuova regolamentazione, passata dai 2 anni ai 3, lasso di tempo nel quale gli esercenti dovranno acquistare gli arredi seguendo le colorazioni e i materiali previste nella tavola del regolamento. “Come Confcommercio siamo davvero contenti, perché dopo lunghe discussioni e tutto l’impegno profuso, l’amministrazione ci è venuta incontro ed ha accettato le nostre richieste. Un segnale importante dalla nostra associazione che c’è sempre soprattutto nei momenti di bisogno”.

da Confcommercio Pesaro e Urbino