Sequestro di oltre 25 chilogrammi di marijuana al porto di Ancona

La Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane di Ancona hanno proceduto al sequestro di oltre 25 chilogrammi di marijuana. Lo stupefacente è stato rinvenuto all’interno di un’autovettura proveniente dalla Grecia. La macchina, sbarcata dal traghetto CRUISE EUROPA in arrivo da Igoumenitsa, ha tentato di superare i controlli cercando di guadagnare l’uscita dal porto, confondendosi nel traffico ordinario. La droga era stata abilmente occultata in appositi doppifondi allo scopo di trarre in inganno ad un eventuale controllo visivo dell’interno dell’autovettura. Tuttavia, l’intervento dell’unità cinofila, ha reso vano il tentativo. Infatti il pastore tedesco antidroga ACCA, appositamente chiamato all’intervento, segnalava prontamente al proprio conduttore la presenza della marijuana, richiamandone l’attenzione secondo lo specifico addestramento ricevuto. Unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane, i militari della Guardia di Finanza, hanno proceduto a disarticolare il doppiofondo rinvenendo 23 panetti di marijuana distintamente confezionati per un totale di oltre di 25 chilogrammi. La vendita al mercato avrebbe fruttato oltre 200 mila euro. Il proprietario dell’autovettura, tratto in arresto per traffico internazionale di sostanze stupefacenti, è stato associato alla casa Circondariale di Montacuto, a disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Ancona.