Forum provinciale per i Beni comuni sull’ospedale a Muraglia: “Pronti a rivolgersi all’Anac se la Regione non permetterà la visione dei progetti”

Biondi
Biondi
edil 4
il particolare arredamenti
rte
Biondi
Rosalba Cagli

ll Forum provinciale per i Beni comuni ha inviato una richiesta formale di accesso agli atti dei progetti di fattibilità per il complesso ospedaliero a Muraglia presentati da ICM Vicenza a gennaio 2017 e da Renco s.p.a. a marzo 2018, oltre che di tutti gli atti inerenti la valutazione di fattibilità delle suddette proposte progettuali da parte della Regione. In caso di diniego, in qualità di portatore di interessi diffusi, il Forum si rivolgerà subito all’ANAC che nelle sue Linee guida già nel 2015  ha invitato le pubbliche amministrazioni alla trasparenza e alla condivisione della loro attività nella fase di approvazione dei progetti preliminari (oggi progetti di fattibilità) raccomandando che venissero garantite forme di coinvolgimento degli utenti e dei residenti interessati dal progetto. Secondo il Forum è inaccettabile che la Regione non abbia ancora attivato nessuna forma di consultazione preventiva della cittadinanza, sopratutto se si considera che il contestatissimo processo decisionale sull’ospedale unico è iniziato da quasi 10 anni, durante i quali i cittadini, insieme a medici, sindaci, sindacati e organi di stampa, hanno portato all’attenzione pubblica i tanti elementi che oggi a molti appaiono più che sufficienti per ritenere quest’opera inopportuna. Si pensi ad esempio all’improvvisa indisponibilità fin dal 2014 dei fondi statali che avrebbero dovuto cofinanziare l’opera, oppure ai pareri di autorevoli esperti di appalti pubblici che sono intervenuti su questo argomento e che hanno nettamente sconsigliato l’utilizzo del project financing in edilizia sanitaria, o ancora allo studio di fattibilità dell’Azienda Marche nord che sconsigliava l’area di Muraglia o alle indicazioni della Regione stessa che nel 2011 raccomandava il confronto (mai realizzato) tra i costi delle opere di adeguamento delle sette aree allora disponibili. La richiesta è stata inviata al Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e ai Dirigenti regionali arch. Nardo Goffi e ing. Andrea Bartoli.

Forum provinciale per i Beni comuni
 

Frescina
Bella Ischia
meme
Biondi
original-ceramiche
ercolani