“Abbiamo reso più sicure le strade di Fano e ridotto le spese per i consumi energetici”

Illuminazione pubblica, il presidente Reginelli annuncia nuovi interventi nel 2019

Paolo Reginelli

«Abbiamo reso più sicure le strade fanesi, migliorando la visibilità, e al tempo stesso ridotto le spese per il contribuente, grazie a forti risparmi sul consumo energetico». Paolo Reginelli, il presidente di Aset spa, illustra i due principali risultati ottenuti nel triennio 2016-2018 dal progetto Mercurio Free, che riqualifica la pubblica illuminazione sostituendo le vecchie lampade a mercurio con dispositivi a Led. «La prima fase degli interventi – prosegue il presidente Reginelli – ha realizzato importanti migliorie in alcune zone strategiche della nostra città. Lo sono, strategiche, sotto l’aspetto della viabilità o per l’interesse turistico, come luoghi della vita sociale o per la presenza di servizi fondamentali. I lavori sono appena stati conclusi nel pieno rispetto della tempistica e hanno comportato un investimento pari a 600.000 euro». Gli interventi hanno riguardato: parco dei Passeggi, cavalca-ferrovia di viale Battisti e viale Colombo, via Cavallotti, illuminazione scenografica delle mura Sangallo, viale Carducci e sottopasso, strada del cimitero a Rosciano (primo tratto), intersezione Albertario-Einaudi, giardini in via Soncino, quattro attraversamenti pedonali sulla statale Adriatica a Gimarra, altri due in viale Vittorio Veneto al servizio dell’ospedale e un altro all’incrocio Roma-Fanella. Riqualificati, inoltre, i cosiddetti Sigari del Lido, che sono stati anche riverniciati, e via Gentile da Fabriano, dal ponte sul porto canale a viale Cairoli. Rispetto alla vecchie lampade a mercurio, i dispositivi a Led garantiscono un risparmio effettivo sulla spesa pari in media al 20-25 per cento. Un esempio concreto. Solo in centro storico la riduzione dei consumi in energia elettrica supera 540.000 euro nell’arco di un ventennio, su un investimento iniziale di 122.000 euro. L’anno prossimo Aset spa proseguirà la campagna per rinnovare l’illuminazione pubblica, sia completando l’opera in strada del cimitero a Rosciano sia avviando lavori in tutti i parchi e i viali di Fano: in totale circa 900 punti luce. L’intervento sarà co-finanziato da Aset con risorse proprie e da fondi regionali Por Fesr.

Aset