“Libera poesia tra le mure”: la rima improvvisata a Serra Sant’Abbondio

A Serra Sant’Abbondio c’è una notte nella quale i poeti si danno appuntamento per declamare le proprie composizioni, utilizzando le mura cittadine come palcoscenico naturale. Proprio per quest’occasione, ANCI Marche e Tipicità propongono una tappa inedita del Grand Tour delle Marche: Libera poesia tra le mura. 

L’evento si terrà lunedì 30 luglio e celebra l’ancestrale tradizione della rima libera, improvvisata, contadina e d’osteria! L’iniziativa è promossa dal Comune di Serra Sant’Abbondio in collaborazione con la Pro Loco. Nel borgo è tutto un fluire di esperienze, con proiezioni dedicate a personaggi che hanno fatto la storia della “rima improvvisata” e performance musicali con la mitica fisarmonica di Castelfidardo.

Nell’occasione sarà anche possibile assaggiare le introvabili “Pencianelle”, secondo la tradizionale ricetta gelosamente detenuta dalle donne del paese. In abbinamento il Verdicchio dei Castelli di Jesi, degustato grazie alle selezioni curate dall’associazione Marchigianamente.

Imperdibile l’escursione lungo “la via dei pastori” con destinazione l’Eremo di Fonte Avellana, maestoso monastero citato da Dante nel XXI canto del Paradiso, con partenza alle ore 15.30 dal centro di Serra Sant’Abbondio. Altrettanto imperdibile è la passeggiata ludica, programmata per il pomeriggio alle ore 18.00, una vera e propria caccia al tesoroalla scoperta della poesia nascosta nel paesaggio, da vivere tra amici e familiari.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il seguente numero (0734.277893) oppure visitare il seguente sito: www.tipicitaexperience.it