Fano: i capannoni di Viale Piceno diventano “ufficialmente” la Fabbrica del Carnevale

Fano è la città del Carnevale e in viale Piceno c’è la Fabbrica del Carnevale. Quello che tutti sanno ormai da sempre, ora è chiaramente visibile e questo perché l’Ente Carnevalesca ha deciso di dare un chiaro segnale alla città e a tutti i turisti che vengono a visitarla.

Da stamattina, infatti, sulle pareti esterne dei capannoni di Viale Piceno dove vengono create le gigantesche opere di cartapesta che solcano Viale Gramsci, campeggia un immenso telo di metri 9×4 dove a fianco del Vulòn compare la scritta “Fabbrica del Carnevale” e questo per dare un segno tangibile di quanto il Carnevale sia radicato nella città e per rispondere ad un’esigenza chiesta da più fronti.

Da tempo – spiega la presidente, Maria Flora Giammarioli – gli albergatori, le associazioni di categoria ma anche i fanesi stessi, ci chiedevano di rendere ben visibile l’area in cui i nostri maestri carristi lavorano. L’idea di un gigantesco murales, seppur molto suggestiva, non era percorribile per una questione economica in quanto gli edifici sono alti 15 metri, abbiamo quindi optato per quest’altra forma di comunicazione visiva efficace, d’impatto e a costi contenuti che contraddistingue l’ingresso sud della città e che potrà essere anche un viatico per visite guidate da parte di scolaresche ma anche dei turisti stessi”.

A fianco di questa iniziativa, non vai poi dimenticato che quest’anno l’Ente Carnevalesca si è mossa con largo anticipo sul versante della promozione come dimostrano le vele con le date del 2019 (17-24 febbraio e 3 marzo) che già da 20 giorni sono apparse in vari punti della città e che fanno il paio con la presenza annunciata dell’Ente Carnevalesca alle più importanti fiere di settore in programma nei prossimi mesi.