Fano: paziente muore al Santa Croce, la famiglia dona reni e fegato

Si può essere solidale con il prossimo in molti modi: con l’aiuto ai deboli, il soccorso ai bisognosi, il conforto per chi soffre… Ma la donazione degli organi rappresenta un gesto ancora più umano e generoso! Rendersi utile è una delle cose che da più soddisfazione nella vita. Donare i propri organi è certamente il modo migliore di dare un senso alla vita: donando ad altri una nuova speranza di vita! Filosofia che si ascrive ancora una volta all’ospedale Santa Croce di Fano dove due giorni fa è stato effettuato un prelievo multi-organi. Due gli aspetti salienti, la grande capacità professionale dello staff medico e il grande altruismo della famiglia della paziente morta dopo un arresto cardiaco che aveva generato una sofferenza cerebrale senza speranze di vita. Alla paziente sono stati prelevati reni e fegato. Oggi trasferire gli organi da un corpo che muore ad uno che può continuare a vivere non è più un miracolo ma una straordinaria opportunità che la scienza offre all’uomo che muore: quella di accendere una speranza in un’altra famiglia, di alleviare il dolore di altre persone, di placare mille altre sofferenze!

mcdonalds