Marche Multiservizi annuncia bonus idrico per le famiglie in difficoltà economiche

Dal primo luglio scorso è possibile richiedere il Bonus sociale idrico (o “Bonus Acqua”). Si tratta di uno sconto sulla bolletta dell’acqua che può essere richiesto dalle famiglie che versano in condizioni di disagio economico. La misura è stata introdotta da ARERA (Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente) e mira a dispensare un sostegno economico concreto che contribuisca a superare le difficoltà. All’agevolazione potranno accedere tutti i nuclei familiari con Indicatore di situazione economica equivalente (Isee) inferiore a 8.107,50 euro. Un limite che sale a 20.000 euro se si hanno almeno 4 figli fiscalmente a carico. La richiesta va presentata al proprio Comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune (Caf, Comunità montane) utilizzando gli appositi moduli pubblicati sul sito www.gruppomarchemultiservizi.it, su www.arera.it e www.sgate.anci.it. L’erogazione del “Bonus Acqua” avverrà direttamente in bolletta per gli utenti diretti ossia coloro che sono titolari di una fornitura ad uso domestico residente mentre il gestore provvederà ad erogare l’agevolazione in un’unica soluzione (accredito su conto corrente, assegno circolare non trasferibile etc.) per gli utenti indiretti cioè per quelle famiglie che utilizzano nell’abitazione di residenza una fornitura idrica intestata ad un’utenza condominiale. “Una misura concreta di natura sociale per le famiglie in difficoltà che condividiamo pienamente – spiega l’amministratore delegato  Mauro Tiviroli – Consapevoli che sarà sicuramente utile per quelle persone che, a causa di problemi economici, faticano a pagare la bolletta dell’acqua. MMS è, da sempre, molto attenta alle questioni sociali e anche quest’anno abbiamo confermato il nostro sostegno alla famiglie in difficoltà”.
da Marche Multiservizi