Cagli, cittadini volenterosi ripuliscono un’aiuola spartitraffico

In questi primi giorni di caldo estivo che favoriscono il disinteresse e l’apatia alcuni cittadini volonterosi hanno invece accolto la sollecitazione fatta attraverso i social da un loro concittadino il quale aveva lanciato l’appello: “Adottiamo un’aiuola”. La richiesta era rivolta ai volonterosi che volessero aiutare a ripulire dalle erbacce e dai rami secchi degli alberi la triplice aiuola spartitraffico all’incrocio tra Via Flaminia e Via San Pietro in zona San Geronzio, lasciata in abbandono con erbacce e rami delle piante lasciati crescere senza potatura. Si sono ritrovati di buona mattina alcuni componenti del Quartiere del Palio dell’Oca di Sant’Angelo Maggiore attrezzati di tutto punto con guanti da lavoro, tosaerba, cesoie, carriola e seghetto per ripulire i tre ampi spazi verdi dove crescono anche varie piante. In due turni in base alla disponibilità di tempo hanno ripulito gli spazi erbosi, tolto rami secchi, grossi sassi ed ammassato il tutto dopo aver avvertito Marche Multiservizi per avvalersi del servizio di ritiro del materiale. Un compito che Enzo Calandrini aiutato da Enrico Mastini, Marcello Mei e Sileno Siligeni si sono riproposti di rinnovare un paio di volte l’anno per ridare decoro ad uno degli ingressi a Cagli che può dare da subito ai visitatori l’idea di una cittadina pulita ed accogliente.