Apecchio, orienteering sul Nerone il 14 e 15 luglio

Le Marche sono la regione che, dopo anni di difficoltà, è riuscita ad entrare nel panorama nazionale dell’orienteering grazie all’organizzazione ed all’entusiasmo dei propri tesserati.
Dopo il grande successo del marzo 2017 – dove per la prima volta è stato organizzato un weekend di gare di livello nazionale nei comuni di Gradara e Urbino – che ha portato 800 persone tra sportivi ed addetti ai lavori nella nostra regione; un altro grande appuntamento attende gli orientisti e chiunque voglia provare questo sport, dove è necessario avere gambe e cervello. I prossimi 14 e 15 luglio si terrà il Monte Nerone Orienteering Weekend, due gare valevoli per ben quattro campionati differenti (Emilia Romagna, Toscana, Marche e Italia Centrale). Gare organizzate dalla ASD Picchio Verde, che il prossimo anno organizzerà anche i Campionati Italiani di orienteering nel Parco interregionale del Sasso Simone e Simoncello.
Sabato 14, dopo un prologo promozionale mattutino nel centro storico di Città di Castello (primo evento ufficiale in terra umbra dopo diversi anni), sarà Apecchio ad ospitare la prima competizione ufficiale con una gara sprint tra le vie del centro. Il giorno successivo, domenica 15, tra i boschi del Monte Nerone si terrà la seconda gara, stavolta di tipologia long.
Questa due giorni – organizzata con la collaborazione delle società IKP di Prato e Polisportiva Giovanni Masi di Casalecchio di Reno – non è riservata ad atleti esperti, ma aperta a tutti coloro che desiderino provare questa disciplina sportiva: basta presentare un certificato medico sportivo agonistico e pagare la quota per la gara (3 o 7 euro in base alla categoria d’iscrizione).