Ok agli interventi regionali per favorire la vita indipendente delle persone con disabilità

Interventi regionali per favorire la vita indipendente delle persone con disabilità. L’Assemblea legislativa ha approvato all’unanimità la proposta di legge sottoscritta dal Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo, e da quello della Commissione sanità, Fabrizio Volpini, frutto di un lungo lavoro che ha esplorato la situazione marchigiana nel suo complesso ed ha recepito le diverse esigenze presenti sul territorio. “La legge ha l’obiettivo – sottolinea lo stesso Mastrovincenzo – di rendere effettiva l’attuazione delle disposizioni previste dalla normativa italiana, consentendo a chi presenta disabilità di diventare soggetto attivo e protagonista della propria vita”. Secondo il Presidente si tratta di “una legge importante, attesa da anni, della quale potranno beneficiare fin da subito i cittadini che necessitano degli interventi previsti, grazie allo stanziamento per il 2019 di 1,3 milioni di euro”. Per il raggiungimetnto delle finalità previste, la Regione è chiamata a promuovere e sostenere progetti personalizzati, anche attraverso il sostegno intensivo di uno o più assistenti, che siano in grado di accompagnare la persona nel suo processo di inclusione nei contesti familiare, scolastico, formativo, lavorativo, ricreativo e sociale. Prevista l’istituzione di un “Comitato tecico regionale per la vita indipendente”, chiamato ad elaborare proposte, valutare i progetti personalizzati per quanto riguarda l’ammissibilità al finanziamento e provvedere al monitoraggio ed alla verifica dei risultati conseguiti. Per gli anni successivi al 2019, l’entita della spesa sarà autorizzata con legge di bilancio, integrata da eventuale risorse nazonali. Nel corso della seduta approvato anche un ordine del giorno (Mastrovincenzo, Volpini, Giacinti) che impegna la Giunta a “porre in essere ogni azione affinchè l’annualità 2018 autorizzata dal Fondo ministeriale “Vita indipendente” (pari a 400.000 euro) possa essere utilizzata ad integrazione delle risorse finanziarie regionali di cui è autorizzata la spesa per l’anno 2019”.

Consiglio regionale Marche (A. Is.)