I negozi del centro e il mercato si trasformeranno durante Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari

La quasi totalità degli esercenti e dei venditori ambulanti ha aderito alla proposta dell’organizzazione, dell’amministrazione e delle associazioni di categoria di abbellire il centro città a tema romano

Ph Ilario Gaggi

Non solo accampamenti e rievocatori, tra i protagonisti degli allestimenti in centro storico ci saranno anche gli esercenti. Grandissima adesione dei commercianti che, per la quasi totalità, hanno deciso di partecipare a quella che sarà una trasformazione storica del centro città. Drappi bianchi, raffigurazioni della Dea Fortuna, raso e tanto altro, caleranno su corso Matteotti, vie e piazze limitrofe trasformandoli in un decumano antico con i relativi cardi, facendo rivivere la storica Fanum Fortunae. Un impegno condiviso che porterà ad un cambiamento radicale del centro storico: dal 9 al 15 luglio infatti potremo vedere quasi tutti i negozi allestiti a tema e soprattutto gli esercenti stessi accogliere i clienti in abiti romani. “Grande soddisfazione da parte dell’amministrazione – ha commenta l’assessore alle Attività Produttive, Carla Cecchetelli – si è formato un bel gruppo di lavoro e il nostro più grande ringraziamento va ai commercianti e agli ambulanti che hanno deciso di partecipare con entusiasmo. Questa manifestazione, oltre a regalare un periodo di festa per turisti e cittadini, un approfondimento culturale sulle antiche origini della città, creerà anche un bel movimento commerciale”.

Ph Ilario Gaggi

“Abbiamo avuto una risposta davvero importante – racconta Barbara Brunori, coordinatrice degli allestimenti dei negozianti -. Una piacevole sorpresa, segno che c’è tanta attesa attorno a questa manifestazione e soprattutto tanta collaborazione per rilanciarla al meglio. A dimostrare il grande entusiasmo, le tante riunioni che abbiamo fatto assieme a tutti i commercianti da circa un mese e mezzo a questa parte, ogni volta sempre più partecipate”. Un grande colpo d’occhio che sarà ancor più suggestivo nei giorni di mercoledì e sabato con il mercato cittadino. Si perché anche i venditori ambulanti hanno aderito alla proposta messa in campo dall’organizzazione, dall’amministrazione e dalle associazioni di categoria, assicurando che durante la settimana di Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari, si presenteranno in abiti romani e cercheranno di allestire al meglio le proprie bancarelle, così da trasformare il classico mercato cittadino in un antico e vivace mercato romano. “Noi, assieme agli organizzatori e all’amministrazione abbiamo avuto il merito di spronare gli esercenti a partecipare, ma i protagonisti assoluti sono i commercianti stessi – commentano Barbara Marcolini, presidente Confcommercio Fano e Adolfo Ciuccoli, presidente di Confesercenti Fano. Non solo per l’impegno fisico e di tempo che stanno investendo sull’evento, ma anche per quello economico. Quasi tutti supporteranno la manifestazione con un contributo e si procureranno, a proprie spese, allestimenti per le attività e per gli abiti romani. Una grande risposta da un settore della città che ha capito l’importanza di fare rete e di lavorare insieme per la riuscita di quello che sarà un grandissimo evento”.