Fano, Casa Tonucci, Pollegioni (FDI): “Sia informata la Procura della Repubblica”

Stefano Pollegioni (Fratelli d’Italia Fano)

Ancora una volta rimango basito dalle scelte contemplate da questa Amministrazione comunale a trazione PD. Casa Tonucci verrà sacrificata da interessi economici che non guardano invece il vero scopo sociale per cui fu costruita. Siamo addirittura al punto di dimenticare tutto e sbattere fuori dalle abitazioni persone sole e anziane che pagano un affitto, che pagano un servizio proprio perché non hanno nessuno che può occuparsi di loro. La denuncia del Consigliere comunale Davide Del Vecchio, riguardo alla delibera di Giunta n. 234 del 31/5/2018 che, a suo dire, conferma la volontà del Sindaco e della Giunta di sbattere in mezzo alla strada 14 anziani con ingiunzione di sfratto e 10 anziani non autosufficienti che non si sa dove verranno collocati non può essere trascurata. Insomma una vera vergogna. L’ennesima vergona di questa Giunta PD che ancora una volta dimostra più attenzione agli interessi di partito che a quelli delle persone. Mi ricordo di aver lette qualche tempo fa una dichiarazione dell’Amministrazione Comunale che assicurava la tutela degli anziani che non sarebbero stati mandati via. Infatti da quello che leggo essi non verranno mandati via ma bensì “CACCIATI” via e con decreto di sfratto e ingiunzione. Fratelli D’Italia si schiera a favore delle persone anziane alloggiate regolarmente all’ interno della struttura in questione e si impegna ad appoggiare questa battaglia, dei consiglieri comunali di opposizione, contro l’ennesima scelta sbagliata di questa Amministrazione PD e del Sindaco Seri. Lette le dichiarazioni, rese pubbliche con dati e passaggi preoccupanti, del Consigliere Davide del Vecchio ritengo che ci siano elementi che hanno bisogno di valutazioni e accertamenti delle autorità competenti come tra l’altro ha già dichiarato lo stesso consigliere. Non sta a noi giudicare la regolarità dell’operazione ma a questo punto credo che non rimanga altro da fare che chiedere direttamente al Procuratore Capo della Repubblica dottoressa Tedeschini, che già in altre occasioni si è dimostrata con la sua professionalità molto vicina alle perone bisognose, di valutare se ci sono elementi tali da fare accertamenti e interrompere al momento questa operazione economica che sembra ai nostri occhi piena di veli poco chiari. Mi farò, personalmente, portavoce come segretario di Fratelli D’Italia di questa richiesta. Nel frattempo vedremo di pensare di fare delle azioni politiche in difesa dei nostri anziani che sono all’interno della Casa di accoglienza che tra l’altro questa struttura porta il cognome di un Vescovo fanese ancora , se non sbaglio, vivente.

Stefano Pollegioni segretario di Fratelli D’Italia Fano