Tè, biscotti e matematica all’“Uniurb Spritz” di giovedì 14 giugno

Raffaellea Servadei all’Erboristeria la Mandragola per parlare di “Matematica: mondo da scoprire o scoperta del mondo?”. Un nuovo appuntamento con “Uniurb Spritz”, il ciclo di incontri dell’Università di Urbino organizzati per divulgare la cultura scientifica sulle pubbliche piazze, accanto ai cittadini e agli avventori, davanti a un aperitivo. Oppure sorseggiando tè e biscotti, visto che alle 19 di giovedì 14 giugno ci si ritroverà nella Sala da Tè dell’Erboristeria La Mandragola, in Via Raffaello, 25 davanti alla Piazza delle Erbe mentre la prof Raffaella Servadei svelerà il fascino dei numeri e le loro infinite applicazioni parlando di “Matematica: mondo da scoprire o scoperta del mondo?”. Tutti conosciamo la Matematica, se non altro grazie a ciò che ci è stato insegnato a scuola. Al di là dei programmi scolastici, la Matematica offre ben altro: è lo strumento più potente con cui riusciamo a capire il mondo in cui viviamo. Non è solo un linguaggio universale con cui leggere il grande libro della natura, ma un insieme di teorie e metodi capaci di indagare e cogliere gli aspetti più reconditi della logica e del pensiero umano. Dunque nei numeri c’è la scienza ma anche l’arte, l’architettura, la filosofia, che alla corte dei Duchi di Urbino diedero vita all’Umanesimo Matematico il cui massimo rappresentante fu Federico Commandino, capace di richiamare nel Ducato illustri scienziati, alchimisti e occultisti come John Dee e di formare altri matematici come Bernardino Baldi e Guidubaldo del Monte che ne raccolsero l’eredità spirituale e culturale. “Uniurb Spritz” è un’iniziativa di divulgazione organizzata dall’Università di Urbino in collaborazione con Comune di Urbino, Confesercenti PU, Confcommercio PU e Associazione Commercianti Urbino. Gli incontri si tengono tutti i giovedì alle 19 nei luoghi e negli esercizi pubblici della città di Urbino che si renderanno disponibili seguendo le indicazioni e il calendario dei prossimi incontri visibili sul sito.

Uniurb