Voucher asili nido: un milione di euro per aiutare i genitori che lavorano

Un milione di euro dal Fondo Sociale Europeo per sostenere i genitori che lavorano nelle spese per i nidi. Anche per l’anno 2018 la Regione Marche erogherà a favore delle famiglie con figli a carico e conviventi di età 3-36 mesi, un voucher annuo del valore complessivo massimo di 2.000 euro come contributo per le spese di frequenza dei servizi educativi autorizzati e accreditati: nidi pubblici o privati, centri per l’infanzia con e senza pasto e sonno, nidi domiciliari, sezioni Primavera. “L’avviso nasce dalle esigenze espresse dal territorio – ha spiegato oggi l’assessore al Lavoro, alla Formazione, all’Istruzione e alla Famiglia Loretta Bravi – . Si tratta di una misura importante perché va a sostegno di giovani genitori occupati anche con un indice Isee significativo. L’esperienza dello scorso anno è stata molto positiva e l’intervento è stato confermato anche per l’anno in corso e il prossimo, ma l’intento è quello di migliorare ancora: abbiamo snellito la procedura e abbiamo accolto le osservazioni espresse dalla Consulta per la famiglia per una maggiore attenzione alle famiglie numerose. La graduatoria terrà conto infatti anche dei numero dei figli conviventi da 0 a 18 anni”. L’Avviso è stato pubblicato oggi 31 maggio p.v. nel BUR Marche e scadrà alle ore 12.00 di lunedì 2 luglio. Per poter accedere al contributo i genitori (di famiglie nucleari o monogenitoriali) dovranno essere occupati al momento della presentazione della domanda e possedere un ISEE non superiore ai 25.000 euro. Il fondo complessivo pari ad 1.000.000 in euro garantirà l’erogazione di 500 voucher ad altrettante famiglie, che saranno ammesse a beneficio tramite graduatoria regionale. Il valore del voucher sarà commisurato al costo effettivo della retta e, comunque, non sarà superiore a 200 euro mensili e potrà essere speso per 10 mensilità nel corso dell’anno educativo settembre 2018/luglio 2019. Il voucher verrà poi rimborsato direttamente alle famiglie dopo la presentazione di richiesta di rimborso con le ricevute di pagamento mensili delle rette. La presentazione della domanda di assegnazione del voucher deve essere effettuata esclusivamente per via telematica, utilizzando il formulario presente nel sistema informativo SIFORM2 all’indirizzo internet http://siform.regione.marche.it/. La domanda può essere compilata direttamente dall’interessato e, se necessario, con il supporto degli operatori dei Punti Unici di Accesso collocati presso gli Ambiti Territoriali Sociali. L’erogazione del voucher è cumulabile con altre forme di incentivo o beneficio economico, purché aventi finalità diverse dalla riduzione dei costi di frequenza dei servizi in questione. Lo scorso anno sono state ammesse a finanziamento 500 domande che rappresentano il 7,5% dei bambini frequentanti. Il contributo medio è stato di 1.791 euro per 9,5 mesi a fronte di una spesa media da sostenere per la retta pari a 2.500 euro.

Comunicato stampa Regione Marche
mcdonalds