Fano piange Sara Bracci

Si è spenta ieri pomeriggio nell’ospedale di Fano Sara Bracci, nota sommelier fanese e ambasciatrice territoriale dell’enogastronomia, in coma dal 9 dicembre 2015 dopo un incidente stradale avvenuto lungo la strada provinciale 29 che collega Pianello con Cagli. Classe 1977, era compagna di Raffaele Papi, sommelier e delegato Ais. Negli ultimi mesi era stata ricoverata in un centro a Innsbruck, in Austria, specializzato nel ‘recupero’ di pazienti ‘in stato di minima coscienza’. Molte cene di beneficenza erano state organizzate in questi ultimi mesi per permettere a Sara di ricevere le migliori cure del caso. Purtroppo ieri la triste notizia: la parentesi nella clinica in Austria non ha prodotto gli effetti sperati e da qualche giorno Sara era tornata a Fano.