Bocce, grande spettacolo a Urbania per la gara nazionale élite

FONTESPINA PROMOSSO IN SERIE A

CIVITANOVA MARCHE – Soddisfazione enorme per la squadra della Bocciofila Fontespina del presidente Giuseppe Pasquali. Battendo nel play-off decisivo il Sassari per 1-0, i civitanovesi sono stati promossi nella serie A a squadre di bocce, specialità raffa. Una stagione fantastica per la squadra allenata da Attilio Macellari, culminata con lo spareggio di sabato 26 maggio a Roma contro il Sassari. Le due squadre pareggiavano sia nel match individuale, sia in quello di terna. Si lottava così sul filo dell’equilibrio anche nel secondo turno di gara, quello dei due match di coppia. In uno di questi era la coppia Barbieri-Macellari a vincere i due set decisivi e a dare al Fontespina la promozione in serie A. Ecco gli atleti protagonisti di questo successo: Sebastiano Barbieri, Manuel Gattari, Mattia Giampaoli, Manuel Macellari, Federico Pesaresi, Luca Sabbatini, Marco Sabbatini, Alfredo Testoni. Il Fontespina sarà dunque la terza squadra marchigiana della serie A 2018-2019 insieme a Vallefoglia e Montegranaro.

GARE NAZIONALI

TROFEO MEDIATRANS-OSTERIA DA DODDO-BLULINE A URBANIA (individuale élite cat. A1A)

URBANIA – Grande spettacolo a Urbania per la gara nazionale élite, Trofeo Mediatrans-Osteria da Doddo-Bluline, che ha portato alla Bocciofila Durantina del presidente Gelsomino Torcolacci 117 giocatori di categoria A1-A, tra i quali molti dei più forti d’Italia. Davanti a un numeroso pubblico, rimasto al bocciodromo fino alla finale, e sotto la direzione di gara di Massimo Serafini, a trionfare è stato il campano Francesco Santoriello (E.Millo Baronissi), autore di uno straordinario cammino che in finale lo ha visto sconfiggere 12-8 Giorgio Alegi (Bar Cardelli Monsano). Alegi si portava in vantaggio 2-0, ma poi non riusciva più ad esprimere il proprio gioco. Santoriello ne approfittava, si portava in vantaggio 8-2, ma poi consentiva al suo avversario di riavvicinarsi. Il rush finale era però ancora favorevole al giocatore salernitano, che batteva quello marchigiano. Già per arrivare in finale Santoriello aveva battuto in serie altri giocatori marchigiani: Alberto Pieraccini (Colbordolo) negli ottavi di finale, Fernando Rosati (Civitanovese-V-Gattafoni) nei quarti e Federico Patregnani (Colbordolo) in semifinale. Quest’ultimo si è dunque classificato al terzo posto, mentre al quarto si è piazzato Dario Bartoli (San Cristoforo Fano) che in semifinale aveva ceduto ad Alegi.

FONTESPINA IN ROSA A CIVITANOVA MARCHE (individuale femminile, cat. A1A, BC)

CIVITANOVA MARCHE – In un clima ancora elettrico per la promozione in serie A della locale squadra maschile, la Bocciofila Fontespina del presidente Giuseppe Pasquali ospita nella giornata di domenica 27 maggio il Trofeo Fontespina in rosa, gara nazionale femminile élite per categorie A1A e gara nazionale per categorie BC. Tantissimo pubblico, come al solito appassionato e competente in uno dei bocciodromi più belli della Regione, tanto da meritare lo status di Centro Tecnico Federale regionale. Agli ordini del direttore di gara Silvio Giustozzi sono 27 le giocatrici al via nella categoria principale. Poche soddisfazioni per le giocatrici tesserate con società marchigiane che non riescono ad arrivare nel tabellone finale. Il trofeo finisce a Verona con Valentina Chicconi (Villafranca) che in finale ha la meglio su Marina Braconi, la campionessa d’Italia di categoria A che, pur essendo tesserata con la Bentivoglio Reggio Emilia, è in realtà di Recanati. La partita sembra a senso unico, con la Chicconi che si porta in vantaggio per 11-3 e pare poter chiudere facilmente. La Braconi, spinta anche dai favori del pubblico, reagisce però con orgoglio rimettendo in discussione il risultato, ma alla fine è costretta a cedere per 12-8. Al terzo posto Maria Losorbo (Rinascita Modena), al quarto Chiara Morano (Osteria Grande Bologna). Per le Marche delle bocce al femminile, qualche soddisfazione in più nella categoria BC con il secondo posto di Sara Pascucci (Tolentino) e il quarto di Maria Tamburrini (Monte Urano). Le due si sfidano in semifinale e la giovanissima Pascucci riesce ad avere la meglio con un netto 12-4. Nell’altra semifinale derby umbro tra Rita Abbati (Bastia) ed Elsa Querci (S.Erminio). Ha la meglio la Abbati che poi in finale batte la Pascucci per 12-5, mettendo al sicuro il successo da subito, portandosi sul 7-0 e riuscendo poi a contenere la reazione della tolentinate. Al termine le premiazioni con targhe e fiori, oltre che con un paio di scarpe Confort per le prime quattro classificate in entrambe le categorie. Tra le autorità presenti, l’assessore allo Sport del Comune di Civitanova, Maika Gabellieri, e il vice presidente del Coni Marche Giovanni Battista Torresi.

TROFEO SCARPA D’ORO A MONTE URANO (individuale femminile, cat. A1A, BC)

MONTE URANO – Ennesimo successo di Chiara Gasperini in una gara élite nazionale femminile. La giovane rappresentante della bocciofila Lucrezia ha trionfato nella trentatreesima edizione del trofeo Scarpa d’Oro, gara perfettamente organizzata dalla Bocciofila Monte Urano del presidente Alessio Ripani che, oltre alla gara A1-A élite, prevedeva anche quella BC in cui il successo è andato a Maria Teresa Pesci (Parmeggiani Bologna). A dirigere la gara Luigi Emiliani. Per la Gasperini, più che la finale in cui ha surclassato con un clamoroso 12-0 Linda Cristofori (Buco Magico Reggio Emilia), è stata decisiva la semifinale, vinta sul filo di lana per 12-11 su Lea Morano (Osteria Grande Bologna). Nella categoria BC la Pesci ha sconfitto in finale 12-11 Gilda Franceschini (Città di Perugia). Al terzo e quarto posto due giocatrici della Sambenedettese: Patrizia Alesiani e Rosa Rosalia Guastella.

GARE REGIONALI

TROFEO COMUNE DI MONTECASSIANO-MEMORIAL RENATO QUATRINI (individuale CAT. AB-C)

MONTECASSIANO – Le bocce marchigiane hanno un’anima giovane e tanti giocatori under 25 in grado di primeggiare in gare importanti. E’ il messaggio che viene dal Trofeo Comune di Montecassiano-Memorial Renato Quatrini, gara regionale individuale di categorie AB e C, perfettamente organizzata dalla Bocciofila Montecassianese. Tantissimi gli iscritti agli ordini del direttore di gara Ubaldo Carletti di Ancona. Ben 176 nella categoria AB, con successo per il venticinquenne Michele Magnaterra (Castelfidardo) che in finale batte 12-4 Masiero Dari (Sangiustese). Altri due giovanissimi al terzo e quarto posto, occupati rispettivamente dal poco più che ventenne Gabriele Marinelli (Ancona 2000) e dall’appena sedicenne Leonardo Cannella (Sangiustese). Nella categoria C, 136 iscritti e successo per Fabrizio Scarpetta (Morrovalle) che in finale sconfigge 12-5 Gianni Scoccia (Montesanto). Terzo Luciano Giaconi (Camporota), quarto Giuseppe Lautizi (Pollentina).

TROFEO CITTA’ DI URBANIA-VETRERIA MAZZANTI (coppie cat.B-C)

URBANIA – In attesa della gara nazionale élite di domenica 27, nella giornata di sabato 26, la bocciofila Durantina di Urbania del presidente Gelsomino Torcolacci ha ospitato la trentesettesima edizione del Trofeo Città di Urbania-Trofeo Vetreria Mazzanti, gara regionale per coppie di categorie B e C. Direttore di gara Giuseppe Veneruso. Nella categoria B, 40 formazioni iscritte e successo per la coppia Fabio e Filippo Regini (Fermignanese) che in finale ha battuto con un netto 12-1 la coppia del Colbordolo Danilo Allegrezza-Luciano Marzoli. Al terzo posto Gianfranco Del Conte-Massimo Giacinti (Oikos Fossombrone), quarti Giampaolo Gamboni-Marsilio Righi (Colbordolo). Nella categoria C, 62 formazioni ai nastri di partenza e successo per la coppia di casa Mario Bozzi-Pietro Cocchi (Durantina) che in finale ha sconfitto 12-1 Marcello Di Cecchi-Massimo Negusanti (La Novilarese). Terzi Luigi Amatori-Alfio Ferri (Fermiganese), quarti Corrado Carnevali-Gelsomino Torcolacci (Durantina).