Cagli, inaugurata la 18^ edizione della Festa della Pipa

É stata inaugurata questa mattina presso i locali del palazzo Mochi – Zamperoli di Cagli la 18 ª edizione della Festa della Pipa. Al taglio del nastro hanno presenziato il Sindaco di Cagli Alberto Alessandri e il Presidente del Pipa Club Italia Alberto Basciano. Il palazzo in questa due giorni ospiterà le esposizioni delle pipe dei mastri pipai e dei maestri artigiani provenienti da tutta Italia. Il sindaco Alessandri ha voluto ringraziare il pipa club italia per le pipe messe all’asta nella scorsa edizione che hanno consentito di raccogliere ben 2.500 euro, oltre ai 1.000 euro raccolti a Shanghai per la vendita di una sola pipa ad una principessa della dinastia Manciù, i quali verranno impiegati per realizzare sedie, tavoli e quant’altro dagli artigiani del posto, per poi essere consegnati al comune di Arquata del Tronto, colpito dal sisma del 2016. “Il pipa club italia ha sempre collaborato con il comune di Cagli e con il comitato organizzatore della manifestazione, in modo particolare per il trofeo internazionale di lento fumo, giunto alla sua 16 ª edizione. Come Pipa Club Italia abbiamo un programma molto vasto, organizzando ben 3 gare nazionali di campionato di lento fumo. Cerchiamo di diffondere la cultura e la conoscenza della pipa. – afferma il presidente del Pipa Club Italia Alberto Basciano – Esistono pipe di terra cotta, di schiuma di mare, di radica e di legno che saranno esposte in questi due giorni a Cagli da circa 70 espositori. Per noi fumatori questa città è diventata un appuntamento fisso per ritrovarsi ed ammirare le sue bellezze architettoniche e naturalistiche.” Oltre al sindaco erano presenti anche i 3 assessori di quest’amministrazione. “Siamo arrivati alla 18 ª edizione della festa della pipa, una manifestazione molto importante fra le poche organizzate in Italia e in Europa. – afferma la neo assessore al turismo e cultura del comune di Cagli Carla Romedia – Una festa che richiama appassionati da ogni angolo d’Italia e dall’estero, fondamentale per promuovere e far conoscere le bellezze del nostro territorio e per il comparto ricettivo. Per il futuro ci impegniamo a pubblicizzarla maggiormente, ampliarla e coinvolgere anche le attività commerciali.”

ªª