Ad Acqualagna arriva il Palio del Re!

“Il Re è caduto e nulla fu più come prima” recita la storia che apre la prima edizione di quello che punta a diventare uno degli eventi cardine di Acqualagna: il Palio del Re. Un progetto ambizioso che ha visto una forte partecipazione da parte di tutti i cittadini. Un attento e curato studio sulla storia frammentata di Acqualagna ha dato origine al racconto del Regno di Montefalcone dando così alla manifestazione ragion di esistere. Numerose le figure coinvolte che comprendono associazioni, artisti e professionisti di ogni genere che vanno ad edificare il fitto programma dell’evento. Tre le grandi squadre contrapposte: Mergens, Lame e Pertusa (rispettivamente rappresentanti dei territori di Pole, Acqualagna e Furlo) che dovranno contendersi la corona del Regno di Montefalcone in quello che nella storia viene definito Ludus Regalis, o più semplicemente Palio del Re. Un racconto rivisitato della storia del paese che apre le porte ad un evento diviso in due giornate a carattere medievale con mercatini storici, musica, arcieri, sfilate e attività per bambini in un clima di festa e sano spirito agonistico. Centrale l’aiuto dell’amministrazione che si dice entusiasta dell’iniziativa e che ha dato pieno supporto alla realizzazione dell’evento. Il 9 giugno sarà possibile visitare il paese ed immergersi in mercatini storici, entrare nel campo degli arcieri, fermarsi nelle taverne e nei vari esercizi commerciali. Sempre nello stesso giorno verranno presentate le tre squadre, composte da 16 giocatori più i capisquadra, che dovranno affrontarsi l’indomani in una serie di giochi storici per poter accedere alla sfida finale, la scacchiera vivente, che andrà a decretare il vincitore della Corona. Il 10 giugno, oltre a proseguire con la stessa formula del giorno precedente, vede la sfilata nobiliare accompagnata dai tamburini, dai giudici di gara e dalle tre squadre che, giungendo al campo sportivo parrocchiale, daranno il via al Palio. Chi sarà il nuovo Re del Regno di Montefalcone?