Urbino, il 24 e 25 maggio due giornate su Luigi Santucci a cento anni dalla nascita

In occasione del centenario della nascita di Luigi Santucci, giovedì 24 e venerdì 25 maggio si terranno due giornate di eventi in memoria dello scrittore con la partecipazione dell’Assessore alla Cultura del Comune di Urbino Vittorio Sgarbi e i promotori del Comitato nazionale delle celebrazioni: un seminario di studi, la proiezione di un documentario e una mostra. Il Comitato istituito presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l’Università di Pavia e il Liceo Artistico -“Scuola del Libro” di Urbino, ha organizzato il Seminario di Studi Luigi Santucci: dal romanzo alla letteratura per ragazzi che si terrà giovedì 24 maggio alle ore 10,00 presso l’Istituto di Filologia moderna, Aula del Parnaso, in via F. Veterani, 36. Saranno presenti per il saluto ufficiale il Magnifico Rettore Vilberto Stocchi e il presidente del Comitato prof. Giuseppe Langella.  Il Prof. Salvatore Ritrovato introdurrà i lavori sulla figura e l’opera dello scrittore nell’ambito del Novecento. I docenti Alberto Carli, Federica Giampieretti, Sabrina Fava affronteranno il rapporto tra la narrativa e il racconto per ragazzi. Giorgio Tabanelli analizzerà il carteggio di Santucci con Carlo Bo e la loro amicizia nata a Milano al tempo della guerra.  Alle ore 17,00, nell’Aula Magna del Collegio Raffaello, in Piazza della Repubblica, si terrà la presentazione e la proiezione del documentario Luigi Santucci: la scrittura come vita, di Luca Scarzella e Giorgio Tabanelli, che ricostruisce la vicenda umana e letteraria dello scrittore e la complessa trama delle amicizie, dagli anni della Resistenza al maggio del 1999, anno della sua morte.

La mostra Luigi Santucci: dal romanzo alla letteratura per ragazzi, a cura di Maria Letizia La Monica e Giorgio Tabanelli, promossa dal Comitato Nazionale e realizzata dall’Associazione IFA International Future Arts di Firenze, in collaborazione con l’Università di Urbino, la Fondazione Carlo e Marise Bo, l’Associazione Carlo Bo di Urbino e con il patrocinio del Comune, ha coinvolto i docenti e gli studenti del Liceo Artistico – “Scuola del Libro di Urbino” nell’ambito del progetto Alternanza Scuola-lavoro, nella progettazione grafica di collane editoriali e racconti illustrati, editi e inediti, gentilmente concessi dai figli dello scrittore. Al termine della presentazione sarà possibile visitare in anteprima la mostra nella Sala 5 del Collegio Raffaello (Piazza della Repubblica). Venerdì 25 maggio, alle ore 11,00 l’Assessore alla cultura Vittorio Sgarbi, Giorgio Tabanelli e un’attrice del Centro Teatrale Universitario Cesare Questa dell’Università incontreranno gli studenti delle scuole superiori di Urbino, presso la Sala Incisori del Collegio Raffaello, sulla figura e l’opera di Santucci, secondo il giudizio di Carlo Bo, “grande scrittore del Novecento”, considerato da molti critici e lettori il più importante scrittore milanese della seconda metà del Novecento. Seguirà la visita della mostra alla Sala 5 del Collegio Raffaello.

Uniurb
mcdonalds