Terre Roveresche, incentivi per il riuso e rigenerazione del patrimonio edilizio esistente

Il sindaco Antonio Sebastianelli

La rigenerazione e la riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente, unita alla volontà di rispondere alle esigenze delle imprese artigianali e commerciali di Terre Roveresche è alla base dell’ulteriore provvedimento approvato dal Consiglio Comunale nell’ultima seduta del 04.05.2018. In sintesi, il provvedimento prevede una serie di misure incentivanti per sostenere la competitività del territorio e la rigenerazione di immobili dismessi (o in via di dismissione) rispetto agli interventi su aree libere e di nuova costruzione. Le misure di incentivazione previste sono principalmente su aree già urbanizzate e riguardano edifici da rigenerare e riusare. Sono previsti, sebbene in maniera marginale, anche incentivi per interventi di nuova costruzione legati alla classe energetica ottenuta. Le misure approvate prevedono delle riduzioni sul contributo di costruzione dal 20% fino al 100% a seconda del tipo di intervento. Le misure sono estese a tutto il territorio di Terre Roveresche e i settori d’intervento sono quelli che vanno dal social housing e all’affitto a canone concordato, del riuso e riqualificazione del patrimonio esistente che è un bene comune. Sono stati introdotti anche misure al sostegno e al mantenimento e l’incentivazione all’insediamento di attività commerciali e artigianali e industriali nel territorio comunale, in quantoil mantenimento del tessuto artigianale costituisce un valore aggiunto in termini di salvaguardia e promozione della cultura locale e del tessuto economico. Il provvedimento contiene inoltre delle riduzioni subordinate alla ristrutturazione o nuova costruzione di immobili che raggiungono classi energetiche superiori alla B. Queste ultime misure hanno lo scopo di stimolare la diffusione della sostenibilità ambientale in campo edilizio. Vengono inoltre inserite riduzioni sul calcolo del contributo di costruzione da applicarsi su interventi edilizi che ricadono nelle zone D del Comune di Terre Roveresche. “L’introduzione di una significativa riduzione del contributo di costruzione (oltre l’80%) si pone come presupposto per un miglioramento delle condizione socio economiche del nostro territorio” ha dichiarato il Sindaco Antonio Sebastianelli, perché queste speciali condizioni dovrebbero stimolare sia il riuso del patrimonio esistente che attrarre nuovi cittadini e investitori nel nostro Comune”.

da Comune Terre Roveresche
mcdonalds