Urbino, lunedì 21 e martedì 22 maggio due lezioni di Carlo Ossola

Carlo Ossola

Doppio appuntamento a Urbino con il critico letterario, accademico e umanista Carlo Ossola, insigne filologo e docente di Letteratura italiana nelle Università di Ginevra, Padova e Torino. L’Università di Urbino, in collaborazione con la Fondazione Carlo e Marise Bo, ha invitato il professor Ossola a tenere un ciclo di lezioni sul tema “I classici del XX secolo italiano. Come ereditare, come tramandare”. In particolare verranno analizzate le eredità della poesia di Giuseppe Ungaretti e di Mario Luzi in due diostinti incontri, che si terranno lunedì 21 maggio alle ore 16 e martedì 22 maggio alle ore 11, nell’Aula Rossa di Palazzo Battiferri (Via Saffi 42). Una iniziativa di alto spessore scientifico fortemente voluta dal Rettore Vilberto Stocchi per rinsaldare i vincoli con importanti Istituzioni quali il Collège de France di Parigi, con cui si stanno definendo accordi nell’ottica di un Ateneo, quello urbinate, sempre più indirizzato verso una vocazione internazionale. Attualmente il professor Ossola è titolare della cattedra di Letterature moderne dell’Europa neolatina al Collège de France di Parigi e direttore dell’Istituto di Studi italiani dell’Università della Svizzera italiana. Accademico dei Lincei, ha diretto per vent’anni i corsi di Alta Cultura della Fondazione “Giorgio Cini” di Venezia e attualmente collabora regolarmente al Sole 24Ore. Le lezioni, che saranno tenute eccezionalmente in una sede diversa dal Collège parigino, in una Università partner dell’istituzione francese, stanno già suscitando l’interesse di specialisti e studiosi, di docenti di letteratura e di giovani delle facoltà umanistiche e delle Scuole secondarie. L’ingresso è libero sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Uniurb
mcdonalds