Trasporto pubblico regionale e locale, ritardi per il bando sui servizi. Interrogazione del consigliere Bisonni

Vengono chiesti chiarimenti sullo stato attuale dell’espletamento, sulle motivazioni che non permettono la progressione delle procedure e sulla data di eventuale pubblicazione. Evidenziata la pesante situazione di crisi di alcune aziende

Sandro Bisonni

Ritardi per il bando relativo all’affidamento dei servizi di trasporto pubblico regionale e locale. Ad evidenziarlo è il Consigliere regionale, Sandro Bisonni, attraverso un’interrogazione, rivolta al Presidente della Giunta e all’assessore competente, nel quale vengono chiesti chiarimenti sullo stato attuale dell’espletamento, sulle motivazioni che non permettono la progressione delle procedure e sulla data di eventuale pubblicazione. “E’ importante, afferma Bisonni, che il bando regionale per l’affidamento del trasporto pubblico sia emanato al più presto. Da circa due anni ormai gli uffici sono alle prese con tale procedura; credo sia giunto il momento di partorire questo bando.” Bisonni ricorda  le tappe fondamentali  inerenti il  processo di riorganizzazione complessiva del settore e le varie fasi già espletate per quanto riguarda il bando in questione, compreso il parere favorevole espresso dal CAL (Consiglio delle Autonomie Locali). “Numerose aziende di trasporto, continua Bisonni, versano da tempo in uno stato di crisi preoccupante, l’indizione della nuova gara potrebbe ridare loro nuovo slancio e vigore; è per questo che se ne sente la necessità, proprio nell’ottica di sostenere un importante settore e preservare numerosi posti di lavoro”. “Il trasporto pubblico, conclude Bisonni, è di fondamentale importanza per i Marchigiani e  non possiamo permetterci ritardi di alcun genere. Ho depositato questa interrogazione per fare chiarezza sulle cause del ritardo e accelerare l’istruttoria finalizzata alla  pubblicazione del bando”.