Crescono le matricole nelle Università italiane: Uniurb al quinto posto assoluto con un aumento del 12%

Vilberto Stocchi

Continua il recupero dell’Italia nei confronti dell’Europa: pur essendo tra i paesi con il minor numero di laureati e di iscritti all’università tra i paesi dell’UE, per il quarto anno consecutivo le matricole delle università italiane crescono. Gli studenti al primo anno sono 321.682, 11.804 in più del 2016-2017, un aumento del 3,8 per cento. E l’Università di Urbino è tra quelle che tirano il gruppo, posizionandosi al quinto posto assoluto con le sue 3.374 matricole, un aumento del 12% che segue solo Ferrara (che ha abolito il numero chiuso in diversi corsi) Varese, Catanzaro e Messina. La classifica completa è visibile al seguente indirizzo:

http://www.repubblica.it/scuola/2018/03/18/news/il_ritorno_delle_matricole_negli_atenei_italiani-191624745/

“Un risultato che premia la qualità della nostra offerta formativa – dichiara con soddisfazione il rettore Vilberto Stocchi – e il valore costante di una città campus ideale per lo studio. Accogliente, sicura e stimolante anche grazie alle tante attività extracurriculari e all’impegno nelle attività di Terza Missione”.

Uniurb