Fano, in vendita dieci immobili comunali per un importo complessivo di quasi 2 milioni di euro

Il bando scade il 16 maggio. Giovedì 17 maggio l’apertura delle buste

L’assessore al Patrimonio del Comune di Fano, Carla Cecchetelli, comunica che scadrà il 16 maggio il bando per l’acquisizione di dieci immobili di proprietà comunale per un importo complessivo di 1.945.000 euro. L’apertura delle buste è fissata per giovedì 17 maggio alle 9 nella sala del consiglio comunale con replica, in caso di non aggiudicazione, per il giorno 1 giugno 2018 con le stesse modalità. Ecco nel dettaglio l’elenco degli immobili per i quali va versato un deposito cauzionale (Tesoreria del Comune – sede centrale Credito Valtellinese, Piazza XX Settembre), pena l’esclusione dalla gara, del 10% del valore a corpo. 4 terreni agricoli in località Caminate del valore rispettivamente di 270mila euro, 225mila euro, 90mila euro, 75mila euro. A Metaurilia, invece, il comune mette in vendita un fondo agricolo dotato di fabbricato accessori e pertinenze del valore di 280mila euro e un fabbricato con accessori, pertinenze e corte esclusiva di 200mila euro. Un altro fondo agricolo dotato di fabbricato, accessori, pertinenze e corte esclusiva è quello disponibile a Monteschiantello (150mila euro) mentre a Bellocchi, in via IX Strada 29, è di 350mila euro il valore del fabbricato con accessori, pertinenze e corte esclusiva. Dei dieci immobili, due sono di proprietà comunale ma vertono su altri comuni come ad esempio il fabbricato con accessori, pertinenze e corte esclusiva sito in località Sterpettine di Mondolfo (150mila euro) e il terreno agricolo in località Tomba a San Costanzo (155mila). Le suddette alienazioni sono soggette a prelazione legale in base alle vigenti normative in materia agricola ai sensi della L. 590/1965 e della L. 817/1971 ed in materia commerciale ai sensi della L. 392/78 qualora ne sussistano le condizioni di legge. Inoltre, per i suddetti immobili, ad eccezione dei fabbricati già sottoposti a verifica, restano salvi gli obblighi e le prescrizioni che derivano dagli articoli 90 e seguenti del D. Lgs. 42/2004, nell’eventualità di scoperte archeologiche fortuite. Per ulteriori aspetti tecnici ed eventuali vincoli, nonché per i contratti di locazione gli interessati potranno fare riferimento alle relazioni tecniche ed ai contratti depositati agli atti dell’U.O.C. Patrimonio. Le vendite sono effettuate a corpo nello stato di fatto e di diritto e con la destinazione in cui si trovano, con i relativi pesi ed oneri e con le relative accessioni e pertinenze, diritti, servitù attive e passive anche se non dichiarate, tanto apparenti quanto non apparenti, vincoli imposti dalle vigenti leggi. Tutte le altre informazioni sono disponibili sul sito del comune o possono essere richieste all’Ufficio Patrimonio al numero 0721.887656.

da Comune di Fano