Urbino, agenti trovano hashish già confezionato nascosto in un albero

Giornata intensa ieri per gli agenti della polizia di Urbino che durante i controlli,  guidati dal dirigente Simone Pineschi, hanno trovato nella zona di Urbino 2 hashish (75 grammi) già confezionato nascosto in un albero. In un’altra operazione hanno denunciato in stato di libertà due fratelli marocchini per il furto di energia elettrica. Nel primo caso si sono avvalsi di due unità cinofile della Questura di Ancona che hanno permesso di rinvenire tre panetti di sostanza stupefacente, di 25 grammi l’una, chiusi in una scatola metallica e ricoperta da nastro adesivi da pacchi, seppelliti sotto un albero. Accanto trovate anche confezioni vuote (probabilmente droga già smerciata), due coltelli usati per il taglio e la suddivisione delle sostanze stupefacenti. Nella stessa circostanza, ma in collaborazione con lo sportello Enel Distribuzione di Urbino, hanno accertato il furto di energia elettrica da parte di fratelli di origine marocchina, furto che si sarebbe protratto per 7/8 mesi.