Giochi della Chimica 2018, che bravi gli allievi di Urbino

Tutto intorno a noi è chimica. È difficile immaginare una qualsiasi manifestazione della nostra vita quotidiana in cui la chimica non sia in qualche modo coinvolta. Ciò che tocchiamo, mangiamo, beviamo per alimentarci o curare malattie è frutto della ricerca in campo chimico. Per stimolare tra i giovani l’amore per questa disciplina, ogni anno, vengono organizzati, a livello nazionale “I Giochi della Chimica”, una manifestazione culturale che ha anche lo scopo di selezionare la squadra italiana per partecipare alle Olimpiadi internazionali della Chimica. Oggi sabato 5 maggio a partire dalle 8:30, presso l’Aula Azzurra dell’Università Politecnica Delle Marche, si tiene la cerimonia di premiazione dei Giochi della Chimica 2018.

Le Marche a livello nazionale hanno accettato la sfida con grande passione e adesione, sono stati infatti 25 gli istituti che hanno partecipato con 531 studenti degli ultimi anni delle Scuole Superiori della nostra regione, registrando un incremento del 15% circa rispetto alla scorsa edizione. A livello nazionale i Giochi della Chimica sono considerati dal MIUR come un’ottima occasione per perseguire l’obiettivo di stimolare nei giovani l’interesse per la Chimica.

I Giochi delle Chimica 2018 sono stati organizzati all’Unvipm con il patrocinio della Società Chimica Italiana (www.soc.chim.it) alla quale sono stati affidati dal MIUR (https://www.soc.chim.it/it/node/1048). Nel Polo di Monte Dago si è tenuta la competizione lo scorso 21 Aprile in contemporanea su tutto il territorio nazionale.

Alla premiazione di sabato 5 maggio erano presenti Sauro Longhi (Rettore UNIVPM), Francesca Beolchini (referente Progetto Lauree Scientifiche – PLS), Riccardo Sinigallia (Presidente Ordine Chimici Regione Marche), Paolo Mariani (Direttore DISVA), Nunzio Isidoro (Direttore D3A), Pierluigi Stipa (Presidente Sezione Marche della Società Chimica Italiana – SCI), Sauro Vittori (past-President Sezione Marche della SCI c/o UNICAM).

ECCO I PREMIATI:
– Per la classe A, riservata in maniera indifferenziata agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore, i tre primi classificati provengono dall’Istituto Enrico Mattei di Urbino: al primo posto Luca Manocchi, secondo posto Alessia Palma e terzo posto Matteo Ciaroni, accompagnati dalla prof.ssa Barbara Guidi.

– Per la classe B, riservata agli studenti del successivo triennio troviamo al primo posto dall’Istituto Temistocle Calzecchi Onesti di Fermo Michele Mignani accompagnato dal prof. Bruno Taffoni. Al secondo posto del Savoia Benincasa di Ancona Lorenzo Nisi accompagnato dal prof. Andrea Bernacchia. Al terzo posto dell’Istituto Laurana -Baldi di Urbino Riccardo Mainardi accompagnato dal prof. Emanuela Clini.

– Per la classe C, riservata agli studenti del triennio dei nuovi Istituti Tecnici, settore Tecnologico, indirizzo Chimica, materiali e biotecnologie, i primi tre posti sono stati occupati ancora dall’istituto urbinate Enrico Mattei, primo Giacomelli Andrea, seconda Anna Bresciani e terza Giulia Giovanelli accompagnati dalla prof.ssa Barbara Guidi.

Agli studenti risultati migliori classificati nell’ambito dello stesso Istituto, indipendentemente dalla Classe di Concorso il Comitato Organizzatore l’Unvipm ha deciso di assegnare un riconoscimento, una pergamena una pen drive usb braccialetto e una t-shirt dei giochi.

Le finali nazionali si terranno a Roma 16-18 maggio per la selezione degli studenti che andranno alle Olimpiadi in Repubblica Ceca.

da http://www.univpm.it