Bocce, che spettacolo a Cagli!

TROFEO FONTESPINA IN RICORDO DI VALERIO DI LUCA A CIVITANOVA MARCHE (Circuito élite individuale)

Podio Fontespina

Alfonso Nanni, numero 2 della classifica italiana, ha vinto il Trofeo Fontespina, gara nazionale del circuito élite di bocce, specialità raffa, disputatasi al bocciodromo Fontespina di Civitanova Marche ed intitolata al ricordo di Valerio Di Luca. Il 37enne giocatore abruzzese, in forza alla società laziale del Boville Marino, campione d’Italia a squadre, ha giocato un grande torneo, soffrendo, di fatto, soltanto nei quarti di finale, quando ha avuto la meglio al fotofinish su Rodolfo Rosi (S.Erminio), battuto per 12-11. Meno sudate, per Nanni, le successive vittorie in semifinale e finale su due rappresentanti dell’Ancona 2000, autori, entrambi, di uno splendido cammino. In semifinale, a cadere contro Nanni era stato Enrico Castagna, sconfitto 12-1, mentre in finale, era l’altro tesserato dell’Ancona 2000 Gabriele Marinelli ad arrendersi al fortissimo giocatore della Boville Marino. Marinelli è in splendida forma nel periodo, visto che già la scorsa settimana era arrivato in finale in un’altra gara del circuito élite disputatasi nelle Marche, a Porto Sant’Elpidio. Per arrivare in finale, l’anconetano aveva sconfitto nei quarti il beniamino locale Manuel Macellari (Fontespina) con un soffertissimo 12-11 e poi in semifinale Fernando Rosati (Civitanovese-V.Gattafoni) per 12-9, ma poi ha ceduto troppo nettamente (12-3) contro Nanni. Un’ottima prestazione, insomma, per i giocatori marchigiani, finiti in tre nei primi quattro posti, senza però centrare il successo, impresa peraltro proibitiva contro un Nanni in simili condizioni di forma. Come al solito ottima l’organizzazione della bocciofila Fontespina ed enorme la partecipazione di pubblico e di iscritti alla gara (128).

SERIE A SQUADRE

Ultima giornata della serie A a squadre di raffa con un pizzico di amarezza per la CDM Vallefoglia che, unica squadra ad aver seriamente conteso lo scudetto al Boville Marino, con la sconfitta interna nell’ultima giornata contro il Mosciano (1-3) non è riuscita a difendere neanche il secondo posto, finito nelle mani dei milanesi del Caccialanza. Nell’ultima giornata, sconfitta anche per il Montegranaro (3-0 a Treviso). I veregrensi chiudono al nono posto della classifica, essendosi già matematicamente salvati la settimana scorsa.

GARE REGIONALI

TROFEO CITTA’ DI CAGLI (Coppie cat. AB-C)

Spettacolari gare per coppie di categorie AB e C a Cagli per la sedicesima edizione del Trofeo Città di Cagli. Nella categoria pincipale erano 56 le formazioni al via sotto la direzione di gara di Giuliano Busca. Il trofeo non è rimasto nelle Marche, ma è stato vinto da una coppia romagnola, quella composta da Pietro Guerra e Maurizio Palanca (Cattolica) che in finale hanno sconfitto Antonio Bocchini-Furio Valenti (Sassoferrato). Per le società bocciofile della provincia di Pesaro è andata meglio nella categoria C. Erano 48 le formazioni al via e il successo è andato alla coppia Giorgio Albonetti-Elio Mandolini (Marotta) che in finale hanno sconfitto Astelvio Biagini-Montesi Marino (Colbordolo).

MEMORIAL VALERIO DI LUCA A CIVITANOVA MARCHE (coppie cat. B-C)

In attesa della gara nazionale del circuito élite, disputata domenica 6 maggio, nella giornata di sabato 5, al bocciodromo Fontespina di Civitanova Marche, ci si era scaldati con due belle gare a coppie per categorie B e C, il memorial Valerio Di Luca, direzione di gara affidata a Giulio Leoni del comitato di Ascoli Piceno e bella partecipazione di pubblico e di iscritti, con 51 formazioni nella categoria B e 72 nella categoria C. Nella categoria B il successo è andato alla coppia Enzo Stacchiotti-Bruno Alcida (Sambucheto) davanti a Gabriele Guardabassi-Mario Pesaresi (Recanati). La finale è stata in realtà una sorta di derby perché, pur essendo tesserati per la bocciofila Sambucheto, anche Stacchiotti e Alcida sono di Recanati. Si è risolto tutto sul filo di lana con Guardabassi-Pesaresi che hanno avuto l’occasione di chiudere quando, sotto 9-10, con il punto a terra e due bocce in mano hanno fatto soltanto due punti invece dei tre che servivano. Nella giocata successiva, la coppia del Sambucheto effettuava il sorpasso e chiudeva la partita 12-11. Nella categoria C, con la sconfitta in semifinale delle due coppie dello Sforzacosta, si arrivava ad una finale tutta della provincia di Ancona. La spuntavano Giuseppe Livieri-Gianni Coppari(Stazione di Osimo) davanti a Sante Molinari-Eugenio Pacetti (Chiaravallese).