Everesting collettivo con “Zico” Pieri: insieme per 11 volte sul Petrano

Il 19 e 20 maggio la nuova sfida di Giacomo Pieri dopo le imprese solitarie anche su Nerone e Catria. L’impresa avrà in questa occasione il connotato del coinvolgimento collettivo

Everesting Petrano è la nuova sfida di Giacomo “Zico” Pieri dopo l’impresa di un anno fa in occasione dell’inaugurazione del monumento in memoria di Michele Scarponi e dei ciclisti vittime della strada. Rinfreschiamo la memoria. L’Everesting è la capacità di scalare con il requisito della continuità gli 8.848 metri di altitudine della cima più alta del mondo. Nel 2017 Pieri ha realizzato un’impresa di livello superiore coprendo il doppio Everesting, scalando il monte Petrano, versante Cagli, per 23 volte in successione. I suoi 18.204 metri di elevation lo hanno collocato tra i 4 ciclisti che a livello mondiale hanno doppiato l’Everest. Ma non solo.

Pieri ha completato l’opera realizzando l’impresa anche sul Nerone e sul Catria (ultima fatica con 216 km coperti in 14 ore e 53 minuti per 11 scalate dal versante di Chiaserna). Continuare nel solco tracciato di valorizzazione del proprio territorio è la nuova idea su cui Giacomo con i suoi amici del gruppo sportivo Mastini si è prefisso. L’impresa avrà in questa occasione il connotato del coinvolgimento collettivo di più partecipanti con un programma che vedrà impegnati i ciclisti da sabato 19 a domenica 20 maggio, con una molteplicità di attività collaterali all’evento. Col giusto spirito di condivisione, molti ciclisti hanno dato già l’ok alla partecipazione per provare a realizzare questa che rimane una grande impresa sportiva in cui si dovrà scalare il Petrano per 11 volte, dando però a tutti l’opportunità di farlo in base ai tempi e alle possibilità di ciascuno.

Il progetto fa parte di una serie di manifestazioni che il gruppo Avis Mastini di Cagli sta organizzando che vedrà nella giornata del 2 giugno la mediofondo intorno ai tre monti, la monumonti del 3 giugno (cicloraduno che riunirà il monumento del centenario sul Nerone e il monumento a Michele Scarponi sul Petrano). Il 17 giugno infine si svolgerà una pedalata in ricordo dei ciclisti vittime della strada con messa conclusiva. Tornando alla due giorni del 19 e 20 maggio, ritrovo il 19 alle 7 al parcheggio di Porta Massara di Cagli, alle 8 la suggestiva partenza, al termine pranzo party, per info 2963enrico@gmail.com.