La badessa di Castro – Storia di uno scandalo, venerdì 4 a Pesaro il libro di Lisa Roscioni

Lisa Roscioni

Per la serie “Pesaro Storie”, condotta dalla Società pesarese di studi storici in collaborazione con il Comune di Pesaro e il liceo “T. Mamiani”, venerdì 4 maggio 2018 alle ore 17,30 nella sala del Consiglio comunale di Pesaro (piazza del Popolo, 1) viene riproposta – dopo l’annullamento per cause di forza maggiore di qualche giorno fa – la presentazione del libro di Lisa Roscioni La badessa di Castro – Storia di uno scandalo (il Mulino 2017, pp. 256). La badessa di un convento cistercense intreccia una relazione con il suo vescovo, e nel 1573 ne ha segretamente un figlio. Il fatto però viene scoperto e i due sono processati. La storia di questo scandalo cinquecentesco, aggiustata a scopo edificante nelle cronache che l’hanno tramandata, piacque assai a Stendhal che ne trasse spunto per una delle sue narrazioni più famose: L’Abbesse de Castro, all’interno delle Chroniques italiennes. Basato sugli atti originali del processo, ritrovati dopo secoli, questo libro ricostruisce invece la vera storia del vescovo e della badessa restituendo un vivido spaccato del mondo e delle circostanze nelle quali lo scandalo maturò, mostrando cosa fossero la vita claustrale, il dramma delle monacazioni forzate, la gabbia spesso violenta dell’orgoglio nobiliare.

Lisa Roscioni è docente di Storia moderna all’Università di Parma. Tra i suoi libri: Il governo della follia. Ospedali, medici e pazzi nell’età moderna (2003) e Lo smemorato di Collegno (2007). La presentazione rientra nel corso “Storia e Cittadinanza”, inserito nella piattaforma S.O.F.I.A. quale attività di formazione dei docenti ai sensi dell’art. 1, comma 124, della legge 107/2015.

Società pesarese di studi storici