Il weekend delle bocce marchigiane, tutti i risultati

GARE NAZIONALI

TROFEO LORIBLU A PORTO SANT’ELPIDIO (Circuito élite individuale)

Grande spettacolo alla bocciofila di Porto Sant’Elpidio per la quarta edizione del Trofeo Loriblu, importantissima gara del circuito élite di bocce, specialità raffa, che vedeva iscritti molti dei migliori giocatori italiani. Alla fine il trofeo ha preso la via dell’Umbria con il successo dello spoletino Luca Brutti (Aper) che ha avuto la meglio tra tutti i 119 giocatori al via. Bellissimo come al solito tutto il torneo con partite spettacolari, sia nelle eliminatorie del mattino, sia nella fase pomeridiana a eliminazione diretta. Straordinario il cammino di Brutti che si è aperto la strada verso la vittoria con l’impresa nei quarti di finale in cui ha battuto Alfonso Nanni (Boville Marino) fresco campione d’Italia a squadre e numero 3 dell’attuale classifica nazionale. In semifinale e finale, Brutti batteva poi due giocatori marchigiani, Michele Agostini (Montegranaro) e Gabriele Marinelli (Ancona 2000), autori di un ottimo cammino. In particolare, Marinelli era arrivato in finale battendo in una lunga e combattuta semifinale il campione d’Italia in carica Mirko Savoretti (Monastier) che pare man mano trovare la forma migliore dopo i tanti mesi di stagione saltati a causa di un grave infortunio. Proprio la grande impresa in semifinale è costata molto in termini di energie a Marinelli che poi in finale non è mai riuscito ad entrare in partita, cedendo a Brutti con un nettissimo 12-1. Come al solito ottima l’organizzazione della bocciofila di Porto Sant’Elpidio e numeroso il pubblico presente per tutta la durata delle gare.

SERIE A SQUADRE

Battendo per 1-0 il Gs Rinascita Budrione, la squadra del Montegranaro ha matematicamente ottenuto la salvezza in serie A con una giornata d’anticipo. Il punto decisivo per i marchigiani è arrivato con la vittoria nel match di coppia ottenuta da Michele Agostini e Sebastiano Calisti. Tutti gli altri incontri si sono invece conclusi un set per parte tra marchigiani e emiliani. La squadra allenata da Vincenzo Pantanetti, oltre che dai già citati Agostini e Calisti, era composta da Domenico Dari, Matteo Angrilli e Manuel Adorante e Stefano Strovegli. L’altra squadra marchigiana della serie A, la CDM Vallefoglia, ha pareggiato 1-1 a Cagliari e nell’ultima giornata dovrà difendere il proprio brillante secondo posto in classifica.

GARE REGIONALI 

TROFEO BANCA SUASA A MONDAVIO (Coppie cat. AB-C)

Belle gare a “La Bocciofila” di Mondavio per la diciassettesima edizione del Trofeo Banca Suasa, gara a coppie per le categorie AB e C. Erano 80 le formazioni al via per la categoria principale e successo un po’ a sorpresa di Giancarlo Papolini-Paolo Pesaresi (Passo Ripe) che pur essendo giocatori di categoria B hanno battuto le tante coppie di categorie A iscritte, compresa quella sconfitta in finale composta da Alessandro Tonucci e Stefano Calibani (Oikos Fossombrone). Per la categoria C, 56 formazioni iscritte e dominio assoluto delle coppie della bocciofila Marotta che hanno occupato tutti i tre gradini del podio: primi Elvio Mandolini-Simone Sanchioni, secondi Manlio Zacchilli-Giorgio Albonetti, terzi Andrea Sorcinelli-Oriano Girolametti.

MEMORIAL GUERRINO FRATTARI A MORROVALLE (coppie cat. B-C)

Gare a coppie a Morrovalle per il Memorial Guerrino Frattari. In campo le categorie B e C con spettacolo in entrambe le gare. Molto emozionanti soprattutto le finali, entrambe decise in extremis. Erano 64 le formazioni al via nella categoria B sotto la direzione di gara di Leo Pierantozzi di Ascoli Piceno. Finale al cardiopalma risolta sul filo di lana per la coppia Mario Tartabini-Luigi Cardini (Sforzacosta) su Simone Foglia-Fabio Molini (Camporota). Belle giocate alternate ad errori in un match in cui entrambe le formazioni hanno avuto l’occasione di vincere. Si arrivava all’undici pari prima dello scatto decisivo della coppia di Sforzacosta. Nella categoria C erano 72 le formazioni al via. Anche qui finale equilibrata con giocatori giovani e promettenti in campo. Si arrivava fino all’otto pari e poi l’allungo decisivo era quello della coppia del Comunanza composta da Giovanni Ferretta Tidei e Cristian Guerrieri. Onore delle armi ai secondi classificati Fabrizio Pavoni-Anoir Malizia Abid (Loreto).