La libertà di scelta nella società dell’informazione. Il 3 maggio ne parla Rodica Ianole dell’Università di Bucarest

Quanto siamo liberi nel fare le nostre scelte? Quanto siamo condizionati senza che ce ne rendiamo conto? Questi sono gli interrogativi a cui si darà risposta nel seminario dal titolo: “Nudging And Choice Architecture. L’influenza nella formulazione delle scelte fra persuasione e manipolazione” che si terrà dalle 14 alle 16 giovedi 3 maggio all’Università di Urbino, presso la Sala del Consiglio di Economia a Palazzo Battiferri, via Saffi, 42 Urbino. A intervenire sarà la prof.ssa Rodica Ianole dell’Università di Bucarest, esperta di economia comportamentale, che spiegherà come funzionano i meccanismi di condizionamento sulle scelte di cittadini e consumatori. Il tema è di grande attualità e riguarda il modo in cui l’informazione viene utilizzata per orientare i comportamenti delle persone. “La questione è sostanzialmente etica ? sottolinea il Prof. Fabio Musso, Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Marketing e comunicazione per le aziende, nell’ambito del quale si svolge il seminario ? e riguarda imprese, organi di stampa, istituzioni: chiunque abbia la possibilità di controllare l’informazione può esercitare un’influenza sulle nostre scelte, e il confine fra informazione, persuasione e manipolazione è assai sottile. Lo sviluppo dei social network può solo apparentemente contrastare questo fenomeno, come dimostrato dall’uso distorto dell’informazione e il dilagare della fake news”.

Uniurb