Cagli, acque agitate nella maggioranza in Comune. Ribaltone?

Sembrerebbe un vero e proprio ‘terremoto politico’ quello che si sta scagliando contro la città di Cagli. Infatti negli ultimi giorni delle indiscrezioni, che poi sono state confermate, vorrebbero che tre membri della maggioranza nel consiglio comunale, a cui sembrerebbe essersene aggiunto un altro nelle ultime ore, vogliano formare un nuovo gruppo all’interno del consiglio stesso (fra questi dovrebbero esserci tre assessori). Ieri pomeriggio si è svolto l’ultimo consiglio comunale e fra i banchi della maggioranza si respirava un’aria diversa rispetto al solito. I dissidenti dovrebbero essere quei consiglieri più vicini al M5S. Nelle ultime ore sembrerebbe essere maturata anche l’ipotesi di un appoggio del gruppo dei consiglieri di minoranza di centro-sinistra (4 membri, con capogruppo l’ex sindaco Patrizio Catena) al sindaco Alessandri per portare a termine il mandato. Ricordiamo che un eventuale sfiducia al primo cittadino in consiglio comunale comporterebbe lo scioglimento dello stesso e la nomina del Commissario da parte del Prefetto, che resterebbe in carica fino a primavera 2019, in cui sono previste le prossime elezioni amministrative.