Sezione Anpi Fano “Leda Antinori” sui fatti del 25 aprile: “Paolini (Lega) ha provocato”

La sezione Anpi Fano “Leda Antinori” esprime profonda amarezza per i fatti incresciosi avvenuti alla manifestazione istituzionale del 25 aprile e invita tutte le forza politiche locali ad un civile e sereno confronto democratico. Premesso ciò, cogliamo l’occasione per respingere al mittente l’odiosa provocazione effettuata da un esponente politico locale di centrodestra che riteniamo del tutto inopportuna, inadeguata ed inaccettabile. L’On. Luca Rodolfo Paolini, neo-parlamentare leghista, negli anni passati non ha mai partecipato ad alcun tipo di manifestazione per le celebrazioni del 25 aprile, né ha mai proferito parole di condivisione per i valori della resistenza, dell’antifascismo e dell’antirazzismo, della solidarietà e della coesione sociale. Vogliamo inoltre ricordare che Lega Nord, di cui On. Paolini è un esponente locale di spicco, ha approfittato della crisi politica, economica e sociale del nostro paese per stringere alleanze con forza politiche neofasciste e neonaziste italiane ed internazionali per poi scatenare una campagna elettorale di odio fondata esclusivamente sul razzismo, la xenofobia e l’intolleranza, indicando come causa principale di tutti i mali nazionali le classi sociali meno abbienti. Come sezione Anpi ci auguriamo ed auspichiamo che in futuro tali provocazioni non si vengano più a ripetere e rinnoviamo il nostro impegno quotidiano per combattere ogni forma di fascismo, razzismo, xenofobia e intolleranza ribadendo che Fano è una città democratica, civile ed antifascista. Ora e sempre resistenza!!

Sezione Anpi Fano “Leda Antinori”