Unione per Fossombrone: “Che fine ha fatto il circuito di promozione turistica e culturale ‘Nel cuore del Montefeltro’ con San Leo, Urbino, Cagli e Gubbio”

E’ venuto meno, almeno per Fossombrone il circuito di promozione turistica e culturale “Nel cuore del Montefeltro” che accumunava la rocca malatestiana della cittadina metaurense con San Leo, Urbino, Cagli e Gubbio. Il tutto in un unicum che si commenta da solo. <<Il nostro progetto – scrive Unione per Fossombrone -, avrebbe previsto la creazione di un circuito culturale – voleva rilanciare alla grande la figura e l’opera di Francesco di Giorgio Martini, Leonardo da Vinci e le maggiori città del Ducato di Urbino, con la riscoperta delle rocche e dei palazzi principali.

La rete collaborativa tra Comuni, di cui si erano già buttate le basi, si sarebbe sviluppata elaborando un piano di reciproca visibilità attraverso una strategia di marketing condivisa e di ottimizzazione delle risorse pubbliche, elaborando e promuovendo insieme a tutte le realtà aderenti e dando al progetto un’ampia diffusione sia cartacea che soprattutto mediatica. Ma Fossombrone, ancora una volta, ha fatto un passo indietro. Il nostro programma di governo era molto chiaro, portare a termine i lavori di ristrutturazione della rocca, già in parte avviati per circa 600 mila euro, creare relazioni forti con le altre città dell’ex Ducato di Urbino, fare rete e puntare ad un rilancio del turismo storico-culturale e, soprattutto, architettonico, credendo fortemente che una “Rocca tira l’altra”.