5 Stelle Fano: “Quando Minardi parla di sanità e trasparenza, sa di cosa parla?”

Quando il vice presidente del consiglio regionale parla di sanità e soprattutto di metodi partecipativi e trasparenti, sa di cosa parla? Il dubbio ci nasce lecitamente nel leggere le sue ultime dichiarazioni in proposito. Accogliamo con piacere lo sforzo di aver riascoltato la seduta del consiglio monotematico del 6 aprile, visto che lui stesso l’ha lasciata addirittura prima del presidente Ceriscioli. Però le poche righe che riporta a testimonianza del fatto che Ceriscioli avrebbe parlato dei progetti pervenuti in Regione ed avrebbe delucidato gli astanti sul modo in cui ha intenzione di procedere sono l’esempio invece di quanto poco conosca il tema della partecipazione e trasparenza. Non è infatti en passant, secondo noi, che si possono affrontare tematiche di questa importanza e complessità, soprattutto se in presenza di una seduta monotematica al riguardo. Le indiscrezioni giornalistiche infatti, poi accreditate dalla Regione stessa, hanno sorpreso non solo l’opposizione, ma pare anche il sindaco Seri, che ha tagliato corto dicendo che “qualcosa” in proposito già sapeva. A noi invece sembra che a saperne “molto” di più potrebbe essere Minardi stesso, visto che si autodefinisce cuore di questo lavoro di raccordo tra Comune di Fano e Regione, complici le poltrone che colleziona, contrariamente a quanto promesso di fare in campagna elettorale. Ebbene, tra i servizi che dovrebbero rimanere al Santa Croce dopo l’inaugurazione dell’ospedale nuovo (o unico?) di Muraglia, Minardi ne enumera meno rispetto a quelli già scarsi contenuti nel protocollo che è stato dato in visione a tutti i consiglieri. Perché? Si è confuso? Sbagliato? Oppure per caso gli è “scappata” la verità? Insomma, ogni momento che dovrebbe fare chiarezza sulla questione sanità complica invece le cose e le confonde. Questo è un modo di fare politica che noi consideriamo vecchio, obsoleto, distante dai cittadini che meritano più rispetto e che, con il voto del 4 marzo, hanno già bocciato l’arroganza di questi metodi. Minardi ne è l’emblema, e con lui una parte del Pd che speriamo abbia il coraggio di rinnovarsi in idee e prassi.

Lista Civica MOVIMENTO CINQUE STELLE FANO – movimento5stelle.it
Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri, Giovanni Fontana