Paolo da Fermignano: “Il mio cammino, un dono”, mostra visitabile fino a domenica 15 aprile

E’ visitabile fino al 15 aprile la mostra realizzata per l’anniversario del “50° e più” nell’Arte

 

Prosegue e si conclude domenica 15 aprile la mostra personale dell’artista Paolo da Fermignano alla Galleria “Donato Bramante” (Fermignano). Inaugurata il 17 marzo, la rassegna dal titolo “Il mio cammino, un dono”, realizzata in occasione dell’anniversario dell’artista per il “50° e più” nell’Arte, mette in vetrina vari periodi pittorici che rendono omaggio, oltre che all’arte in genere e a tutti gli artisti (tra cui Rossini e Leopardi), anche al Bicentenario del Comune di Fermignano, al 54° della Pro Loco, al 156° dell’Unità d’Italia, al 498° e 504° dalla morte rispettivamente di Raffaello e Bramante. Inoltre alcuni dipinti sono realizzati per ringraziare tutte le città che nel corso degli anni hanno ospitato l’artista con i suoi lavori. Per l’occasione è stato realizzato anche un “Calendario Artistico Internazionale” in cui sono presenti tutti gli omaggi sopra citati e che pubblicizzerà la mostra anche successivamente, sia in Italia che all’estero, per due anni (2018 e 2019). Il conduttore, presentatore ufficiale e direttore artistico della mostra è un personaggio di notorietà internazionale, il professor Alfredo Pasolino (critico  e storico dell’arte), premio mondiale “Global Icon 2018” – Writers Ritersriters Capital Fountation, registrato all’interno delle Nazioni Unite, arte e letteratura. L’artista, come da sempre, tende a promuovere  la sua città e dintorni, la sua provincia, le Marche e l’Italia nel mondo, toccando anche aspetti verso il Creato e i valori della famiglia. Da non dimenticare che nel 1989 Papa Giovanni Paolo II ha avuto occasione di benedire questa attività artistica. Tante le esposizioni di Paolo da Fermignano sia in provincia, ma anche a Roma. Nella capitale di rilievo, nel 2001, l’esposizione a Palazzo Barberini nella prestigiosa “Sala d’Onore della Lupa”, concessa dal Ministero della Difesa. Non dimentichiamo che l’artista, della stessa città  natale di Bramante, nel 2007 ha aperto ufficialmente le Celebrazioni Bramantesche, indette dal Comune di Fermignano, con una sua rassegna antologica itinerante dal titolo “Paolo da Fermignano, un tributo a Bramante e Raffaello” per 500 anni dalla posa della prima pietra a Roma, Basilica di San Pietro.