Un Mogol per amico: oggi (10 aprile) il Sigillo dell’Università di Urbino

il popolare Mogol

Il grande autore e produttore discografico Giulio Rapetti, a tutti noto col nome d’arte di Mogol, sarà ospite dell’Università di Urbino Carlo Bo alle 15 di oggi martedì 10 aprile, quando nell’Aula Magna di Palazzo Battiferri, in via Saffi, 42 riceverà dalle mani del rettore Vilberto Stocchi il Sigillo di Ateneo quale riconoscimento a una carriera dedicata a comporre le più celebri canzoni della musica italiana. Dopo un primo saluto del Rettore, la lectio magistralis di Mogol dal titolo “Il cammino del Pop” che accompagnata da diversi brani musicali ripercorrerà la colonna sonora della vita di milioni di italiani. Oltre al celebre rapporto con Lucio Battisti, l’autore nato a Milano nel 1936 ha scritto infatti canzoni memorabili anche per Mina, Adriano Celentano e tanti altri. Dal 1992 Mogol dirige il Centro Europeo di Toscolano (TN) un’associazione no-profit destinata a lanciare giovani cantanti sulla scena musicale nazionale e internazionale. Il Sigillo di Ateneo impresso nel 1588, rappresenta l’elemento identificativo di una delle più antiche Università italiane, ed è stato consegnato a personalità quali Gehrard Schröder, già Cancelliere della Repubblica Federale Tedesca, Enrico Giovannini, già Presidente ISTAT, Tawakkul Karman, Premio Nobel per la Pace, Martin Schulz, già Presidente del Parlamento Europeo, Carlo Rubbia, Premio Nobel per la Fisica, Elena Cattaneo, scienziata e Senatore a Vita, Sergio Zavoli, Andrea Camilleri, scrittore, Adam Zagajewski, poeta, Pietro Bartòlo, Dirigente Medico di Lampedusa, Mario Logli, pittore, Marco Bellocchio, regista.

Uniurb