Fano, la cultura dell’abitare consapevole incontra la saggistica. Avviata collaborazione tra i festival “Passaggi” e “Aria”

Cosa hanno in comune “l’abitare consapevole” e “la saggistica”? Intanto sono gli oggetti di due festival, “Aria” e “Passaggi”, che hanno luogo a Fano e che in poche edizioni hanno raggiunto un grande successo di pubblico divenendo punti di riferimento anche nazionali, ognuno nel proprio ambito. Ma non solo, perché queste due realtà hanno stretto un rapporto di collaborazione i cui frutti saranno visibili già nella prossima edizione di Passaggi Festival della Saggistica in programma dal 27 giugno al 1 luglio. C’è, infatti, un altro aspetto che accomuna i due festival: aver scelto come location delle manifestazioni zone di forte caratterizzazione della città, come il centro storico e la zona mare. L’evento dedicato al mondo dell’abitare si è contraddistinto per l’attenzione al dettaglio ed il rispetto per i luoghi che la ospitavano attraverso un’organizzazione attenta alle esigenze urbane. Da qui il punto di partenza del rapporto di sinergia con la società di organizzazione eventi Aria srl che gestisce la manifestazione “Aria la Casa Consapevole”, rapporto che si realizza attraverso le persone di Cora Fattori e di Fabio Signoretti, i due giovani professionisti (ingegnere lei e manager con la passione dell’architettura lui) ideatori e organizzatori di Aria. Per garantire una progettazione degli allestimenti di spazi importanti per il Festival quali il palco centrale, la Corte Malatestiana, la chiesa di San Francesco, lo staff di “Aria” è stato incaricato del ruolo di project manager, insieme a Davide Cattarossi, responsabile allestimenti di Passaggi. Signoretti e Fattori porteranno quindi “la cultura dell’abitare consapevole” negli ambienti open air di Passaggi Festival che per cinque giorni occuperà molte parti del centro storico. In queste settimane si è già a buon punto con la definizione del nuovo layout del palco, l’allestimento della libreria del Festival e del suggestivo spazio della Chiesa di San Francesco. “Alla base della collaborazione – spiega Cora Fattori – c’è anche la volontà di creare una rete tra le diverse realtà di spicco nel panorama culturale e turistico della città di Fano”. “Questo è un arricchimento per Passaggi Festival – aggiunge Giovanni Belfiori, ideatore e direttore del Festival della Saggistica – ed anche un modo per iniziare una collaborazione con un festival importante come Aria che si prefigge di diffondere la cultura dell’abitare consapevole e sostenibile. E cosa c’è di più consapevole e sostenibile della lettura?”

ANDREINA BRUNO - Ufficio Stampa Passaggi Festival