Consiglio regionale, prevenzione vaccinale e frequenza scolastica: nessun tipo di sanzione

In chiusura dei lavori il Consiglio regionale ha respinto due proposte di mozione, a firma Peppino Giorgini (M5S) concernenti gli obblighi vaccinali, con particolare riferimento alle eventuali ripercussioni per bambini che frequentano nidi d’infanzia e scuole materne. A distanza di circa otto mesi dall’approvazione della legge regionale sulle “funzioni regionali concernenti la prevenzione vaccinale” si è tornato pertanto a dibattere sulla questione “vaccini”, questa volta nei termini di un eventuale rischio, per chi non avesse ottemperato agli obblighi, di non poter completare la frequenza dell’anno scolastico. “Nessun tipo di sanzione e, quindi, nessun rischio di questo genere” – ha affermato il presidente Ceriscioli, intervenendo nel dibattito. Sempre nella discussione generale hanno preso la parola, oltre al proponente, i consiglieri Francesco Micucci e Fabio Urbinati (Pd).

Consiglio regionale Marche (L. B.)