Candelara, oggi un pomeriggio tra tradizioni, storia e folclore per riflettere e stare insieme

La Pro Loco di Candelara e la Parrocchia Candelara e Santa Maria dell’Arzilla, in collaborazione scuola dell’infanzia Milleluci Candelara, la scuola primaria Arca delle Colline in Santa Maria dell’Arzilla, l’Associazione A.I.I.A. e il Coro delle voci bianche “Crescer cantando”; ha ottenuto il patrocinio del Consiglio di Quartiere 3. Il pomeriggio di oggi (domenica 25), proposto insieme, vuol essere una festa per la comunità di Candelara e Santa Maria dell’Arzilla ed un’occasione per ritrovarsi e riflettere sul significato della Pasqua, indagando tra tradizioni del nostro territorio e quelle legate all’aspetto religioso della festa. Tutti i bambini sono invitati alle ore 15 presso l’oratorio della pieve di Santo Stefano per partecipare ad un laboratorio didattico: ogni bambino deve portare o in alternativo un uovo finto o un uovo vero svuotato e ripassato con acqua e colla e dei pennelli per decorarlo con la sua fantasia. Alle ore 16,15, nel giardino della pieve, ci sarà la presentazione del diorama pasquale raffigurante il mistero della salvezza. Realizzato dalla collaborazione di Fulvia Sacchi, Marsilio Pianosi, Tiziana Paci e Lorenzo Fattori. Nel percorso che conduce al diorama sono stati allestiti cinque piccoli alberi pasquali, decorati dalle associazioni e dai bambini delle scuole che hanno collaborato al progetto. Il diorama rimarrà visibile fino al martedì di Pasqua. Successivamente la serata proseguirà presso l’oratorio con alcuni canti del Coro delle voci bianche “Crescer cantando” diretto da Martina Giorgi. Il parroco, don Giampiero Cernuschi, oltre a dare il benvenuto a tutti i presenti, illustrerà la festa religiosa della Pasqua. Lorenzo Fattori, attraverso l’ausilio di immagini, illustrerà brevissimamente l’iconografia della croce nell’arte inserendosi nelle pause tra un canto e l’altro. Al termine dell’incontro, presso i laboratori dell’Accademia AIIA di Candelara, sarà presentata l’incisione realizzata da Tiziana Paci; si tratta dell’immagine usata dalla Pro Loco di Candelara per fare gli auguri pasquali. La serata si concluderà con un momento conviviale per scambiarsi gli auguri di una buona Pasqua.